Florenzi: “Venerdì tutti allo stadio per l’amichevole contro la Chapecoense. Emozionato per il mio ritorno in campo”

Questa mattina Alessandro Florenzi ha rilasciato alcune dichiarazioni all’emittente radiofonica ufficiale dell’AS Roma.
Venerdì contro la Chapecoense: “Ci sono un po’ di storie… Partiamo da una cosa importante: la partita. E’ una partita importante contro una squadra importantissima che ha subìto una cosa che tutti sanno, non bella. E’ ripartita a mille all’ora e sta ottenendo dei risultati. Sarà un onore giocare contro questa squadra e spero ci sia tanta gente allo stadio per dare un aiuto”.
Indosserai la fascia da capitano: “Questa è l’altra piccola storia. Dopo un po’ di tempo, domenica farò il mio esordio in questa partita. Sarà una doppia emozione e sarà sicuramente bello. Ansia no, però ho tanta voglia. Ho aspettato 10 mesi. E’ almeno un mese che mi alleno bene con la prima squadra. Sto bene, mi sento bene e questo è importante”.
Quanto ti è servita l’esperienza del primo infortunio per il secondo infortunio? “Nel primo infortunio non abbiamo accelerato i tempi. Nella sfortuna avevamo la fortuna che i primi tre che si erano infortunati prima di me erano andati bene, quindi abbiamo seguito quel protocollo lì. Anzi, ho fatto credo sei-sette risonanze in più degli altri. Poi è successo quello che è successo. A parte il primo mese e mezzo dove ho avuto un piccolo sbandamento, e penso sia normale, poi sono ripartito alla grande”.
E’ vero che in questi casi si scoprono le persone vere? “Ti dà quel qualcosa in più. Non lo auguro a nessuno quello sicuro. Però dentro ti scatta una cosa in più, nella tua testa diventi più forte. In quei momenti, però, devi aggrapparti alle persone che sai non ti deludono. Mia moglie è stata fondamentale per me insieme alla bambina”.
L’arrivo di Schick: “Abbiamo preso un grande giocatore, abbiamo preso un futuro campione”.
Avete parlato nello spogliatoio del suo arrivo? “Eravamo contenti dell’acquisto di Schick, lo scorso anno lo abbiamo visto in campo, abbiamo visto le sue qualità e il grande giocatore che è. Sarà un valore aggiunto a questa rosa già competitiva”.
Roma-Inter: “Al palo di Perotti ho pensato che potevamo perdere. Scherzi a parte abbiamo giocato una buona partita e gran parte della partita l’abbiamo tenuta in pugno. Se uno di quei tre pali fosse entrato la partita sarebbe stata diversa. Dobbiamo ripartire da quanto di buono è stato fatto”.
Si vede che vi piace quello che fate durante la settimana: “Si, sicuro. Quando vedi che lavori e riesci a giocare come vuole il mister e che le cose che chiede il miste riescono è un punto in più”.
Appuntamento a venerdì per la partita contro la Chapecoense: “I motivi ci sono, il primo da mettere nell’elenco è quello della beneficenza per fare del bene, perché abbiamo bisogno di fare del bene per un futuro migliore”.

Warning: curl_setopt() [function.curl-setopt]: CURLPROTO_FILE cannot be activated when in safe_mode or an open_basedir is set in /home/admin/domains/centrosuonosport.it/public_html/wp-includes/Requests/Transport/cURL.php on line 391