Centro Suono Sport – Hubner: “Contro la Juve la Roma ha messo da parte le paure”. Garzya: “Io terrei Ranieri”

Centro Suono Sport – Hubner: “Contro la Juve la Roma ha messo da parte le paure”. Garzya: “Io terrei Ranieri”

Il Podcast dell’intervento di Dario HubnerLuigi Garzya (14-05-2019) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma L’Università del Calcio.

Su Roma-Juventus

Hubner: “Primo tempo dove la Juve strameritava di andare in andare in vantaggio. Nel secondo tempo sono uscite le maggiori ambizioni della Roma, la Juventus ha tolto un po’ di quella cattiveria che ha avuto nel primo tempo e la Roma sapeva che se non avesse vinto sarebbe sparito il sogno Europa. E’ riuscita quindi a mettere da parte le paure ed ha meritato nel secondo tempo”.

Garzya: “Nel primo tempo il dominio della Juve con occasioni clamorose e bisogna ringraziare Mirante se la Roma è rimasta in partita. Nel secondo tempo la Roma ha osato di più, non poteva permettersi il lusso di pareggiare la partita e ha iniziato ad aumentare i ritmi. Dall’altra parte, invece, è venuta a mancare un po’ di concentrazione e la Juve ha mollato perché non ha più niente da chiedere a questo campionato. Quindi è anche una questione fisiologica, si vedeva che non c’era più con la testa e ci sono stati anche degli errori che in campionato non hanno quasi mai commesso. La Roma ne ha approfittato, si è vista una squadra che voleva vincere a tutti i costi la partita e cosi è stato”.

Juventus-Atalanta

Hubner: “Una squadra deve chiedere tantissimo, l’altra quasi niente. Però è anche vero che la Juve davanti al proprio pubblico, dove alla fine festeggerà lo scudetto, non vorrà fare brutte figure. Non giocherà col coltello tra i denti ma un’altra sconfitta in casa non sarebbe il massimo”.

Garzya: “Se la Juve avesse fatto due gol nel primo tempo, la partita dell’Olimpico sarebbe finita in modo diverso. Non giocherà sicuramente alla morte ma non vuole mai fare brutte figure. Avrà di fronte, però, una squadra che corre tantissimo, in uno stato di forma strepitoso anche se avrà però le gambe un po’ pesanti perché affronterà una Lazio in condizione. La Juve non regala niente, anche se non è quella di inizio campionato”.

Il futuro allenatore della Roma.

Hubner: “Io in questi ultimi anni ho visto una Roma che migliorava ma che perdeva ogni anno un pezzo o due pezzi. Se guardiamo la Roma degli ultimi cinque anni, facendo la Top Roma, oggi avremmo una squadra in grado di giocarsela con la Juve fino a fine campionato. Negli ultimi anni la Roma ha venduto i giocatori forti per puntare allo scudetto. L’allenatore può essere chiunque poi però dipende dalla squadra e dai giocatori che deve allenare”.

Garzya: “Concordo con Dario. Siamo sempre qui a parlare di una Roma che non può competere con le altre ma è normale che non possa farlo. Se ogni anno smantella la squadra o mette sul mercato i pezzi più pregiati non potrà mai colmare quel gap che c’è con le altre squadre, quindi sarà sempre una squadra di media-alta classifica. In questo momento c’è anche un po’ di confusione per quanto riguarda la ricerca dell’allenatore. Se dovesse continuare così e vincere le prossime due partite potrebbe tenersi un allenatore come Ranieri, inutile andare a cercare altri allenatori”.

ASCOLTA L’INTERVENTO COMPLETO!


Warning: curl_setopt() [function.curl-setopt]: CURLPROTO_FILE cannot be activated when in safe_mode or an open_basedir is set in /home/admin/domains/centrosuonosport.it/public_html/wp-includes/Requests/Transport/cURL.php on line 391