Schick: “Non vedo l’ora di indossare la maglia della Roma”

La conferenza stampa di presentazione di Patrik Schick.

Ti senti pronto per scendere in campo? 
“Sto bene e sono pronto per giocare la mia prima partita”.

Venerdì in campo nell’amichevole contro la Chapecoense: “Venerdì sarà la mia prima partita in maglia giallorossa e non vedo l’ora di indossarla, cosi come non vedo l’ora di avere il primo contatto con i tifosi giallorossi. Quello che ho visto all’aeroporto è stato emozionante”.

Avete il dovere di puntare allo Scudetto? E perché? “So che la Roma viene da un secondo posto, che sono arrivati nuovi calciatori. E’ una squadra con grandi ambizioni e speriamo di fare grandi cose”.

Negli ultimi giorni si era sparsa la voce che volevi andare all’Inter: “Quello che è successo con la Juve appartiene al passato, non sono deluso, sono contento di essere qui oggi. Non ho mai rilasciato interviste esprimendo il mio gradimento sui progetti. Ho scelto la Roma perché non c’è una differenza con la Juventus, sono due grandi club con grandi ambizioni. Ho nutrito sempre una simpatia per la Roma e mi piace il suo stile di gioco”.

Sei l’acquisto più caro della storia del club. Senti un po’ di pressione? “Lo so però non è una domanda per me ma per il mio direttore. Sono qui per giocare a calcio e non mi preoccupa il costo del mio cartellino. Voglio concentrarmi solo sul campo”.

Capitolo ruolo. Nella Repubblica Ceca hai giocato spesso da esterno: “Non è vero, in Nazionale ho sempre giocato punta centrale ma non è un problema per me giocare come ala destra perché spesso uso il piede sinistro e tendo ad accentrarmi”.

Cosa ti ha scritto Totti nel messaggio: “E’ vero, ho ricevuto un messaggio da Francesco ma non posso dire niente, è un segreto”.

Cosa pensi del VAR? “Non credo che la mia opinione conti così tanto. La tecnologia può contribuire e aiutare a prendere le decisioni migliori, però non dipende da me”.

Giampaolo ti ha consigliato di non accettare la Roma. Cosa ne pensi? “Non so esattamente cosa abbia detto, in ogni caso è una mia decisione, una mia scelta, volevo venire alla Roma ed è l’unica cosa che conta”.

Ti paragonano a Dybala. Il suo obiettivo è indossare un giorno la maglia numero 10 della Roma? “Tutti conoscono il fuoriclasse Dybala. Bello il paragone con me ma siamo diversi. Sul numero di maglia dico che c’è un solo Totti, nessuno sarà mai come lui. Io sono Schick”.
Perché hai scelto il numero 14? “Percè avevo scelto quel numero con la nazionale Under 21. L’ho presa anche con la Samp dove ho fatto bene e continuo questa tradizione anche a Roma. E’ il mio numero fortunato”.

 

Leave a Reply

*


Warning: curl_setopt() [function.curl-setopt]: CURLPROTO_FILE cannot be activated when in safe_mode or an open_basedir is set in /home/admin/domains/centrosuonosport.it/public_html/wp-includes/Requests/Transport/cURL.php on line 391