Marco Bellinazzo (Sole 24 Ore) a Centro Suono Sport: “Situazione debitoria della Roma non è negativa”

Marco Bellinazzo (Sole 24 Ore) a Centro Suono Sport: “Situazione debitoria della Roma non è negativa”

Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, è intervenuto oggi a Centro Suono Sport in occasione della trasmissione “Io sto con gli indiani”. Ecco una sintesi del suo intervento:

Come interpretare l’articolo apparso oggi su Il Sole 24 Ore in merito al bilancio della Roma?
Sul bilancio romanista bisogna fare una informazione equilibrata. I tifosi non sono contenti per la gestione a causa delle varie cessioni, ma i risultati sportivi hanno portato il fatturato a numeri importanti. Il merito è anche delle plusvalenze che sono però imprevedibili. L’ultimo bilancio della Roma è positivo. Nei ricavi ricorrenti si è registrata una forte crescita: la società sta incamerando soldi dalle sponsorizzazioni, una entrata in più che equivale a 20 milioni di euro ogni anno. I costi sono la nota dolente, ecco perchè c’è stata la campagna acquisti di Monchi. I benefici nei conti si vedranno il prossimo anno, la Roma si porta dietro il problema di una rosa che costava tanto.

I rinvii relativi allo stadio non possono che nuocere a questa situazione. Cosa ne pensa?
Più si ritarda il progetto e più tardi potranno partire le varie attività collaterali, quelle che porteranno la Roma a fare il tanto atteso salto di qualità. Gli introiti non possono ancora essere quantificati. Oggi i ricavi relativi alla biglietteria si aggirano attorno ai 20 milioni, mentre un nuovo stadio europeo con le caratteristiche di quello della Roma aumenta di solito del 30% questo totale. Per i giallorossi si possono immaginare nuovi ricavi pari a 50-60 milioni. Mi auguro si faccia il prima possibile.

I debiti finanziari sono dovuti all’operazione Goldman Sachs-Unicredit. Come si spiega che la Roma abbia raccolto meno milioni rispetto a quelli dei soci?
La situazione debitoria della Roma non è particolarmente negativa, anzi è migliorata se si guarda in rapporto ai ricavi (rispetto agli anni precedenti). I debiti rappresentavano il 109% dei ricavi lo scorso anno, oggi la percentuale è scesa all’80%. L’indebitamento è fisiologico, come avviene in altre squadre. Per fare un esempio, l’Inter ha un fatturato strutturale di 300 milioni e un debito di 600 milioni (metà di questa somma è il prestito di Suning).

Leave a Reply

*


Warning: curl_setopt() [function.curl-setopt]: CURLPROTO_FILE cannot be activated when in safe_mode or an open_basedir is set in /home/admin/domains/centrosuonosport.it/public_html/wp-includes/Requests/Transport/cURL.php on line 391