Perotti: “Il 2-1 è un piccolo vantaggio. Vogliamo rigiocare i quarti di Champions”

Perotti: “Il 2-1 è un piccolo vantaggio. Vogliamo rigiocare i quarti di Champions”

Diego Perotti, attaccante dell’AS Roma, ha parlato in conferenza stampa, alla vigilia della sfida contro il Porto.

La gara contro il Porto: “Domani sarà dura ma abbiamo la voglia di migliorare l’immagine che abbiamo dato sabato. Vogliamo dimostrare di essere pronti e di raggiungere i quarti di finale. Il 2-1 dell’andata? Abbiamo questo vantaggio, è piccolo ma dobbiamo approfittarne con la consapevolezza che in caso di nostro gol per loro potrebbe diventare tutto più complicato. Non possiamo pensare al risultato dell’andata ma fare la nostra partita sia dal punto di vista difensivo che offensivo”.

Hai affrontato il Porto in passato: “Non so se la squadra di oggi è la stessa cosa come forza. Quando ero al Siviglia l’affrontammo nel 2011, loro avevano Hulk e Falcao ed erano una squadra molto forte. Vincemmo 1-0 però poi perdemmo a Siviglia 2-1. In casa il Porto diventa molto forte e domani non sarà per niente facile per noi. Abbiamo però questo piccolo vantaggio che dobbiamo sfruttare per arrivare a giocare i quarti di Champions”.

Gli infortuni: “Non è stato un periodo fortunato per me, tanti infortuni mi hanno costretto a rimanere fuori. Spero di poter essere di aiuto ai miei compagni domani nel caso dovessi giocare”.

I problemi della Roma: “Sono tre anni e mezzo che sono qui e ogni volta nella quale potevamo fare quel passo in avanti non ci siamo riusciti perdendo punti in partite che sembravano semplici. Non è una questione di quello che succede adesso, dobbiamo essere più concreti. Abbiamo la possibilità domani di raggiungere un obiettivo importante mentre in campionato siamo a tre punti dall’Inter”.

Leave a Reply

*


Warning: curl_setopt() [function.curl-setopt]: CURLPROTO_FILE cannot be activated when in safe_mode or an open_basedir is set in /home/admin/domains/centrosuonosport.it/public_html/wp-includes/Requests/Transport/cURL.php on line 391