Sabatini: “Approccio sbagliato da parte della squadra. De Rossi? Non voleva colpire volontariamente l’avversario”

sabatini
Le parole di Walter Sabatini a fine partita.
La sconfitta: “E’ stata una serata amarissima per la Roma, per il club e per i tifosi. Dobbiamo ripartire immediatamente e farlo da quello che la squadra ha fatto quando è rimasta in nove, perché con orgoglio estremo ha cercato di tenere in vita la partita. Ripartiamo da questo frangente, cercando di correggere quello che è stato l’approccio all’inizio della partita. Un approccio sorprendente perché noi le partite sappiamo giocarle dall’inizio. Però è successo. Poi ci sono stati episodi che hanno inciso molto sull’andamento della gara.”
Perché De Rossi ha fatto quel fallaccio? “Non ho parlato con Daniele e do una mia interpretazione. Lui su un errore di trasmissione palla sapeva di trovarsi fuori posizione e ha cercato un recupero di palla eccessivo. Poteva starci il fallo per interrompere l’azione, non credo che abbia voluto colpire, anzi sono sicuro che non abbia voluto colpire volontariamente l’avversario. Ha solamente cercato di recuperare una palla che sarebbe diventata pericolosa perché lui era fuori zona: stava giocando da difensore centrale e si trovava ampiamente dentro la trequarti avversaria. Credo sia stato questo che l’ha spinto a fare fallo ma non credo volesse porre violenza in quel che ha fatto contro l’avversario.”
Oggi non si è vista una squadra: “Siamo anche sorpresi di questo perché la squadra sono 5-6 mesi che da risposte molto positive. Non credo abbia mai sbagliato una partita, nello svolgimento, nei compiti assegnati dal tecnico. E’ stata una serataccia. Abbiamo preso gol da una palla ferma e poi c’è stata una degenerazione della partita stessa attraverso i nostri comportamenti. La squadra ha sempre onorato le partite, le ha vinte, ha fatto risultati giocando a calcio, a volte anche in modo spettacolare. Prendiamo atto di questa serata storta e già da stanotte dobbiamo recuperare energie e ottimismo per affrontare la stagione.”
Avete parlato con Pallotta? “Io no, ma credo sia amareggiato quanto noi.”
Questa eliminazione cambierà il mercato della Roma? “Il risultato della partita non avrebbe cambiato le strategie di mercato. Ci consulteremo con il mister domani.”