Baldissoni: “L’Olimpico? Forse dobbiamo iniziare a considerare stadi diversi”

baldissoni

Queste le dichiarazioni di Mauro Baldissoni, dg dell’AS Roma, all’emittente radiofonica ufficiale giallorossa:  “Se la difficoltà di fruire dell’Olimpico vista in questi mesi continua, e se vediamo ridursi ancora il numero degli spettatori, forse dobbiamo cominciare a considerare stadi diversi e più piccoli che consentono di massimizzare l’effetto del pubblico. I tifosi sono parte integrante dello spettacolo e hanno un impatto sui risultati della squadra. Ma oggi chi va all’Olimpico non compie solo un atto di buona volontà, piuttosto la sua è una dichiarazione di passione infinita perché non è facile venire allo stadio”.

“L’Olimpico ha una capienza che supera i 70 mila posti, è quindi molto grande, forse anche troppo. È difficile da riempire già in condizioni normali – spiega il dg della Roma -. Anche quando si hanno 40-45 mila persone, che non sono poche, l’effetto è comunque penalizzante”. Per questo anche prima della partita di ritorno col Porto, parlando con Spalletti, stavamo dicendo che forse a questo punto conviene pensare a uno stadio più piccolo, con gli spettatori attaccati al campo, e senza le difficoltà che una infrastruttura come quella dell’Olimpico crea. Tutto questo in attesa della possibilità di edificare il nuovo stadio della Roma. Speriamo che tutto questo non sia necessario, che l’Olimpico torni a riempirsi e che sia consentito farlo”.