De Boer: “Non voglio più vedere una partita come quella di Praga. Serve concentrazione. La Roma? Può battere chiunque”

Questa la conferenza stampa di Frank De Boer, allenatore dell’Inter, alla vigilia del match contro l’AS Roma: “Abbiamo parlato internamente di queste partenze lente. Non voglio più vedere un atteggiamento simile a quello di Praga, dobbiamo essere attenti allo stesso modo contro ogni avversario perché le partite non iniziano con il fischio d’inizio dell’arbitro, ma almeno un giorno prima. Dobbiamo essere concentrati già prima del match”.

La partita contro la Roma: “Quella contro la Roma è una delle partite più stimolanti, ma dobbiamo lavorare su noi stessi per mantenere lo stesso atteggiamento contro ogni squadra. Tutti i miei giocatori sono pronti per giocare, è un lusso per me perché devo scegliere quali giocatori convocare o meno”.

La Roma: “E’ una squadra fortissima perché ha giocatori di qualità in ogni zona del campo. Dobbiamo essere pronti ad affrontarli altrimenti sarà una gara difficile. Totti? E’ un grande giocatore, può cambiare la partita in ogni momento, è difficile da marcare perché ha grande esperienza e solo pochi giorni fa ha dimostrato a tutta Europa cosa ancora sa fare. Sia noi che la Roma vogliamo vincere in campionato e in Europa perché siamo squadre ricche di qualità. La Roma può vincere contro chiunque”.

I convocati:  “Tutti sono disponibili e pronti a giocare. Joao Mario si è allenato bene, anche Brozovic. Ansaldi è pronto per scendere in campo, anche se non ha i 90 minuti nelle gambe”.