Home News Roma Spalletti: “Questa vittoria rimette a posto un po’ di cose”

Spalletti: “Questa vittoria rimette a posto un po’ di cose”

927
0

Queste le dichiarazioni di Luciano Spalletti al termine del match contro l’Inter.

Vittoria fondamentale: “E’ una bella vitoria che rimette un po’ di cose a posto. C’erano troppi discorsi che ci accompagnavano, poi la squadra non aveva fatto benissimo andando a fasi alterne e questa vittoria ci permette di lavorare con serenità e in modo dettagliato”.

Fase difensiva a corrente alternata: “Quello a cui ogni tanto si allude. Ci sono dei momenti in cui non siamo quelli che fanno quello che debbono fare i calciatori della Roma, vestendo questa maglia qui. Bisogna provare a giocare la palla, dare senso al ragionamento di squadra, Invece la giochiamo lunga, ci accontentiamo di difendere e facciamo fatica”.

L’abbraccio con Manolas: “Con lui discute spesso perché ha potenzialità incredibili, uno strapotere fisico straordinario. Nel primo tempo ci sono state alcune azioni in cui non ha fatto le cose viste nella ripresa. Deve essere bravo a raggiungere il rendimento che gli compete”.

Dzeko: “Dall’inizio dell’anno ho puntato su di lui e ho detto che abbiamo bisogno di un giocatore cosi. Una punta con un fisico cosi da soluzioni diverse alla squadra, non solo nel gioco a terra ma anche col pallone lanciato in area di rigore. Lui sa giocare tecnicamente, è velocissimo. A volte non ha il tuo carattere (riferendosi a Toni presente nello studio), ci puoi dare una mano?”

L’esultanza di De Rossi: “Dzeko ha bisogno di sostegno ed uscire dal campo con la curva che lo chiamava è stata la giusta spinta. Oggi, poi, eravamo tutti contenti perché abbiamo vinto contro una grandissima squadra”.

La corsa sulla Juventus: “Noi dobbiamo fare la corsa su di noi. Noi vogliamo vincere tutte le partite che passano, a volte ci riusciamo, a volte no. Se questo poi equivale al campionato o no ditelo voi”.

A Salah bisogna regalare un mirino? “Momo è un grandissimo calciatore, ha questi strappi da calcio inglese. Poi ogni tanto quando arriva lì sbaglia, non ha tanta fase difensiva e quando mette due-tre errori in attacco diventa difficile per la squadra”.

La partita di Florenzi: “Florenzi è uno bravo, dove lo metti prende la sufficienza e fa bene le due fasi. E’ affidabilissimo”.

Cosa vuole dire a Dzeko? “Sa cosa penso su di lui, gli dico sempre le stesse cose: mi aspetto ferocia dal punto di vista fisico. Ogni tanto ci arriva molle”