L’avversario di turno: il Napoli

L’avversario di turno: il Napoli

Dopo la sosta per le Nazionali, la Roma tornerà in campo contro il Napoli per il primo anticipo dell’ottava giornata di Serie A. Gli uomini di Luciano Spalletti, forti della vittoria per 2-1 contro l’Inter nell’ultima giornata di campionato, vogliono dimostrare di non essere inferiori neanche ai partenopei e questa è la giusta occasione dato che con una vittoria andrebbero soli in seconda posizione. Il Napoli invece ha voglia di riscatto, dopo la sconfitta per 1-0 con l’Atalanta, e contro i giallorossi darà il massimo per non uscire senza punti dal rettangolo di gioco. Lo scorso anno Napoli-Roma terminò 0-0: l’unica emozione della gara fu il gol di Daniele De Rossi, annullato nei minuti finali. Sono 17 gli incontri disputati dalla Roma al San Paolo contro il Napoli: 5 pareggi, 6 vittorie e altrettante sconfitte. L’ultimo trionfo capitolino risale al 18 dicembre 2011 quando gli uomini di Luis Enrique sconfissero i partenopei 1-3: dopo il doppio vantaggio giallorosso siglato dall’autorete di De Sanctis e dal gol di Osvaldo, il Napoli accorciò le distanze con Hamsik al minuto 82. Nel finale di gara, al 90’, ci pensò Simplicio, complice una deviazione, a siglare la rete del definitivo 1-3. L’ultima vittoria dei padroni di casa, invece, risale al 1 novembre 2011 quando a decidere l’incontro furono le reti di Higuain al 3’ e Callejon all’85’. Il miglior marcatore della squadra di Spalletti contro il Napoli è Francesco Totti con la bellezza di 7 reti, secondo El Shaarawy con 2. Per il Napoli invece il miglior marcatore contro i giallorossi è Hamsik con 5 gol, secondo Callejon con 3.

NAPOLI – Con l’assenza di Milik, fuori per rottura del legamento crociato anteriore sinistro, mister Sarri farà affidamento su Gabbiadini, sembra infatti tramontata l’idea Mertens come falso “9”. L’attaccante di Calcinate dovrebbe scendere in campo insieme a Callejon e al belga, prendendo cosi il posto di Insigne. In difesa da valutare le condizioni di Albiol, per il momento, infatti, la maglia da titolare spetta a Maksimovic. Insieme al serbo ci saranno Koulibaly, Ghoulam e Hysaj. A centrocampo invece scenderanno regolarmente in campo Allan, Jorginho e Hamsik.

PROB.FORMAZIONE: Reina; Hysaj, Koulibaly, Maksimovic, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik; Gabbiadini, Mertens, Callejon.

ROMA – Luciano Spalletti dovrebbe proporre la stessa linea difensiva schierata contro l’Inter: Juan Jesus, Fazio, Manolas e Bruno Peres. A centrocampo, oltre a De Rossi e Strootman, sono ancora da valutare le condizioni di Nainggolan, nel caso di forfait è pronto Florenzi. In attacco invece, insieme a Perotti e Salah, ci sarà Dzeko reduce dal gol contro i nerazzurri e dalla doppietta con la Bosnia nel match contro il Cipro.

PROB.FORMAZIONE: Szczesny; Juan Jesus, Manolas, Fazio, Bruno Peres; Strootman, De Rossi, Florenzi; Salah, Dzeko, Perotti.

ARBITRO – Ad arbitrare l’incontro tra Napoli e Roma sarà Daniele Orsato. Assistenti Cariolato e Tonolini, quarto uomo Barbirati, addizionali Tagliavento e Irrati. L’ultima sfida degli uomini di Spalletti con l’arbitro di Schio fu proprio quella contro i partenopei dello scorso 25 aprile, terminata 1-0 con la rete di Nainggolan. Nei 21 precedenti con Orsato, la Roma ha totalizzato 3 sconfitte, 9 vittorie e altrettanti pareggi. Per l’arbitro veneto sarà il terzo match tra Roma e Napoli, infatti oltre all’1-0 della scorsa stagione, arbitrò anche il 2-0 dell’ottobre 2013 deciso da una doppietta di Pjanic. Per il Napoli, sono 31 le gare dirette da Orsato: 12 vittorie, 11 pareggi e 8 sconfitte.

Emanuele Venditti