Massara: “Gli infortuni di Manolas ed El Shaarawy sono di lieve entità, torneranno per il derby. Per Iturbe non è l’ultima possibilità”

Queste le dichiarazioni di Frederic Massara, ds dell’AS Roma, prima della partita ai microfoni di Sky.

El Shaarawy e Manolas: “Sia per El Shaarawy che per Manolas si tratta di infortuni di lieve entità in realtà. Speriamo di recuperarli per domenica, anche se considerando che mancano solo 72 ore alla partita col Pescara è probabile che potrebbero essere disponibili per il derby”.

E’ l’ultima possibilità per Iturbe? “Non è giusto parlare di un’ultima possibilità. E’ un’opportunità per Manuel per mettere in campo le sue qualità e mostrare il suo valore. Non ha avuto in questa stagione tanto spazio ma non poteva essere diversamente considerando il nostro attacco. In questa partita potrà dimostrare di essere un calciatore forte. Sappiamo che ha un grande valore, non è riuscito ad esprimerlo compiutamente da quando è arrivato nella Roma ma il mister lo apprezza moltissimo”.

La partenza di Salah per la Coppa d’Africa e la volontà di Spalletti di sfruttare i giocatori presenti in rosa: “Questa è la conferma di quanto il mister consideri valido l’organico a sua disposizione, cosi come lo considera la società. Abbiamo ricambi importanti che ci mettono al riparo da assenze importanti. La partenza di Salah in Coppa d’Africa è un tema ricorrente che riguarda anche altre società di vertice. Io penso che sia più di attualità considerare che manca più di un mese al mercato di gennaio e sarà un mese denso di impegni significativi che ci daranno anche indicazioni se e come intervenire durante il mercato”.

Che riflessioni fa sui cali di tensione della squadra? “Il secondo tempo di Bergamo ci rimane negli occhi come un brutto momento. Penso a quello che è stato fatto prima e quello che faremo da adesso in poi. Abbiamo gare importanti da qui a Natale e la squadra darà le risposte che ci aspettiamo”.

Gran parte dei calciatori della Roma sono sotto esame? “Sono tutti da Roma e sono calciatori forti. Il campo ci dà risposte continue, siamo sempre pronti ad osservare quello che ci dice il terreno di gioco. Abbiamo una squadra competitiva e i ragazzi lo dimostreranno”.