Capello: “La Roma oltre all’agonismo dovrà metterci la testa. La mia esperienza nella Capitale? Ho fatto un po’ di ordine”

Capello: “La Roma oltre all’agonismo dovrà metterci la testa. La mia esperienza nella Capitale? Ho fatto un po’ di ordine”

Del prossimo derby di Roma ha parlato anche l’ex allenatore della squadra giallorossa Fabio Capello che, ai microfoni di Sky Sport, ha dichiarato: “Sarà un derby più che mai equilibrato, sulla carta potenzialmente è più forte la Roma, ma per lo spirito la Lazio sembra quella di Eriksson. Per cui è una partita molto difficile, non saprei dare un risultato. Inzaghi ha fatto passi da gigante e quest’anno sembra avere più in mano la squadra. Qualche problema più di testa ce l’ha Spalletti, deve giocarsela con grande agonismo e tanta intelligenza, se vai solo con l’agonismo la perdi. Deve preparala bene senza perdere la testa. Ad esempio con De Rossi che soffre troppo i derby, li vive come una battaglia. La Roma non deve farsi trasportare solo dall’agonismo”.

L’esperienza a Roma: “Quando sono arrivato a Roma ho fatto un po’ d’ordine. A Roma tu vai, metti ordine e poi l’ordine dura 10 giorni. Dicevo: ‘Perché non continuate a fare quello che avete fatto per dieci giorni?’ La più grande difficoltà di Roma è che tu fai le cose però poi non si dà continuità. La più grande soddisfazione è stata quando ho incontrato delle persone che hanno lavorato con me a Roma e mi hanno detto ‘Grazie mille, abbiamo imparato molto da lei’. Però Roma resta una città difficile”.