Gandini: “Siamo già al livello della Juventus. Pallotta vuole trasformare il club in uno dei più importanti nel mondo del calcio”

Gandini: “Siamo già al livello della Juventus. Pallotta vuole trasformare il club in uno dei più importanti nel mondo del calcio”

Umberto Gandini è soddisfatto del cammino intrapreso dalla Roma come società che è, a suo parere, ai massimi livelli in Italia e non solo. 

“Se ci serve lo stadio per arrivare al livello della Juventus? Noi siamo già al loro livello. Ci sono sette punti di differenza in campionato, ma come forza societaria siamo alla pari” ha affermato il CEO giallorosso nella prima conferenza del giorno al Globe Soccer di Dubai.

“La Roma è una sorta di Barcellona per la Catalogna, i tifosi hanno grande passione e Pallotta vuole trasformare il club in uno dei più importanti nel mondo del calcio” ha poi aggiunto Gandini sottolineando l’impegno della dirigenza ad investire proficuamente sul club.

Nel corso dell’evento il CEO giallorosso si è soffermato a parlare dello stato dell’arte del calcio italiano ed internazionale ed è tornato sull’importanza strategica di avere impianti sportivi all’avanguardia, come quello voluto dal club: “Il calcio sta crescendo a livello internazionale, a livello esponenziale in alcune leghe. In Italia stiamo facendo del nostro meglio per crescere ancora, tutti insieme. Lo stadio della Roma? E’ importantissimo per noi e per il sistema Italia. Per noi è una fonte di ricavo e costituisce un ambiente caldo e accogliente ai tifosi. Per il sistema italiano invece significa crescere”.

Gandini ha poi espresso parole di elogio per il tecnico giallorosso: “Spalletti e le parole sul suo futuro? Sono le cose che ha sempre detto fin dall’inizio. Ha sempre detto che la penna per firmare è in mano ai giocatori. Spalletti è competitivo e competente: per lui è importante essere concentrato sugli obiettivi, avere grande pressione su se stesso e sui giocatori. Nei primi mesi del 2017 ci siederemo ad un tavolo per fare il punto della situazione. Ovviamente da parte nostra c’è il desiderio di continuare con lui”.

Infine Gandini si è soffermato sull’entusiasmo con cui ha intrapreso il suo lavoro nel club capitolino: “La mia avventura alla Roma? Arrivo da 23 anni al Milan e porto quello che sono diventato in giallorosso. Per questo sono stato scelto e per me è un’opportunità straordinaria. Mi trovo bene: la squadra è forte e la società strutturata”.

fonte: asroma.com