Pallotta: “Contro il Lione è finita la benzina, alcuni giocatori sono stanchi. Salah contro il Napoli poteva giocare dal primo minuto”

Pallotta: “Contro il Lione è finita la benzina, alcuni giocatori sono stanchi. Salah contro il Napoli poteva giocare dal primo minuto”

Queste le dichiarazioni di James Pallotta, presidente dell’AS Roma, ai microfoni dell’emittente americana Sirius XM Radio.
Il match contro il Lione: “Sono frustrato perché abbiamo giocato bene, abbiamo avuto molto occasioni, poi è finita la benzina. Credo che alcuni giocatori siano stanchi per i troppi minuti giocati, e questo è dovuto sia agli infortuni, sia ai nostri errori nel mercato estivo non facendo giuste scelte su chi tenere e chi no. Abbiamo dato in prestito giovani che ci avrebbero fatto comodo per dare riposo ai titolari. Le altre squadre stanno godendo dei loro benefici ma questa cosa cambierà in futuro. A 5 minuti dalla fine, Kevin Strootman non tornava. Non per attitudine, lui è un guerriero, e hanno fatto il 4-2 con un missile. Molti hanno giocato tanto, Fazio nelle ultime tre partite ha avuto un momento difficile. Negli ultimi due anni non ha giocato molto, penso sia stanco”.
Su Roma-Napoli: “Nel caso del Napoli, prima della partita non avevo buone sensazioni per la formazione. Abbiamo inserito Salah a 35 minuti dalla fine, con lui abbiamo creato tante occasioni e preso due pali. Ha aperto la partita, magari poteva essere messo prima o dall’inizio. Penso che lo abbia ammesso anche Luciano dopo la partita. Col Napoli potevamo fare meglio, col Lione abbiamo finito la benzina”.
Sullo sponsor tecnico: “Noi dobbiamo fare andare meglio le cose con la Nike, se devo essere onesto. Non sono assolutamente soddisfatto del nostro accordo”.
Stadio della Roma: “Crediamo di poter fare della Roma un marchio globale e il nuovo stadio ci aiuterà a farlo. Il nuovo stadio porterebbe la Roma nella top 10 dei ricavi delle squadre di calcio in Europa”.