Dzeko: “Nel calcio tutto è possibile. Dimostriamo in campo il nostro valore”

Dzeko: “Nel calcio tutto è possibile. Dimostriamo in campo il nostro valore”

Queste le dichiarazioni di Edin Dzeko nella conferenza stampa pre-Lione.

Mentalmente la Roma come deve affrontare la partita di domani? “Domani sarà più difficile rispetto alla prima partita perché siamo costretti a fare almeno due gol per superare il turno. Tutti dicono che siamo una squadra forte, e anche io penso così, ma dobbiamo dimostrarlo domani”.
La chiave per affrontare il Lione qual è? “Dobbiamo giocare come nel primo tempo di Lione, dove abbiamo fatto abbastanza bene. Il loro primo gol è arrivato da una punizione laterale e abbiamo sbagliato noi. Dobbiamo concentrarci su queste situazioni. Il Lione è stato più aggressivo nella ripresa mentre noi no e domani servirà aggredire per tutta la partita”.
Le dispiacerebbe chiudere la stagione senza un trofeo? “Ci sono ancora due mesi da giocare, posso migliorare io e può migliorare la squadra. Domani dovremo dare tutto, poi si vedrà”.
Sei sorpreso del tuo rendimento? Sei diventato cattivo come chiede Spalletti? “Forse non sono ancora cattivo come vuole il mister (ride ndr). Ho avuto sempre fiducia in me stesso anche l’anno scorso quando non ho fatto tanto bene. Non voglio guardare indietro ma voglio guardare davanti, fare sempre di più e aiutare la squadra che ha bisogno di me. Magari domani posso fare una buona partita e aiutare la squadra nel passaggio del turno”.
L’Olimpico non sarà pieno domani. La Roma meriterebbe uno stadio diverso? Come mai faticano a riempirsi anche gli altri settori? “L’unica cosa che posso dire è che per la squadra, per noi, è sempre meglio quando lo stadio è pieno. Noi abbiamo bisogno di loro. Abbiamo visto lo stadio del Lione, che era pieno, e anche dopo il nostro vantaggio i loro tifosi hanno spinto la squadra. Magari in futuro le cose cambieranno, perché la squadra ha bisogno dei tifosi”.
Hai visto Barcellona-Psg? “Certo”.

Ti ha cambiato l’idea su cosa è possibile e non è possibile fare? 
“Tutto è possibile e non mi ha cambiato idea. Quando ero al Manchester City abbiamo vinto lo scudetto negli ultimi minuti della partita contro il Queen’s Park Rangers, ricordo che al 91° eravamo sul 2-1 per loro. Nel calcio tutto è possibile e io ci credo sempre”.