Home News Roma Spalletti: “La sostituzione di Dzeko? L’ho voluto preservare in vista delle prossime...

Spalletti: “La sostituzione di Dzeko? L’ho voluto preservare in vista delle prossime gare”

1074
0
Luciano Spalletti al termine della partita contro il Pescara ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky.
Gli insulti di Dzeko. Lei è rimasto freddo: “Prendo offese tutto l’anno, sono maturo (ride ndr). Avevo paura prendesse la via della panchina, perché è grosso. Che si deve rispondere? Niente. Siamo entrati nello spogliatoio, ci siamo baciati e niente si riparte. Se lui capisce il senso, il ruolo suo, il ruolo mio è tutto più facile. Io faccio delle sostituzioni perché ho delle idee, in questo caso qui l’ho voluto preservare in vista delle prossime gare”.
La Roma ha tenuto fisicamente contro il Pescara: “E’ un elemento che dà fiducia perché era una partita difficilissima che abbiamo vinto giocando un buon calcio”.
Tante occasioni da gol sbagliate: “Quando sbagli tante occasioni una squadra come il Pescara è pronta per sfruttare le giocate in verticale nello spazio. Sarebbe diventato un problema e menomale che abbiamo fatto l’uno-due nei minuti finali. In queste partite si ha tutto da perdere”.
Quale cosa le dà più fiducia in vista della sfida con il Napoli per il secondo posto? “Ci sono un po’ di ingredienti e di contenuti dentro la nostra posizione di classifica. Abbiamo delle settimane per lavorare bene e per rimettere a posto il discorso tattico e fisico. Siamo arrivati bene a livello fisico oggi. Abbiamo quattro punti di vantaggio, ci possiamo permettere due pareggi ma c’è da fare risultato lo stesso perché il Napoli è un cliente scomodo e ha fatto vedere di poterle vincere tutte e dobbiamo fare altrettanto”.
Monchi: “Non ci ho mai parlato per il momento ma tutti dicono che è un grande professionista. La società è stata brava a portare a casa una pedina importante. Ci sarà modo anche di parlare”.
Il suo futuro? “Sono vostri tagli, senza stare ad ascoltare quello che si dice. Ho sempre detto che se non avessi vinto sarei andato via in vista di quelle partite che si dovevano giocare. La nostra posizione di classifica è di quelle bellissime e il lavoro portato avanti da questi professionisti è importante. Il secondo posto si può considerare un risultato eccezionale, perché quelli davanti a noi hanno fatto meglio di tutti in Europa. E’ chiaro che ci sono partite in cui abbiamo rallentato, perché siamo usciti dalle competizioni, ma non siamo mai tornati indietro. La squadra ha fatto bene, ha avuto coerenza di risultati, prestazioni e numeri fatti. Si deve arrivare in fondo e poi si esibisce la pagella”.
Lei ha un rammarico stagionale? “Brucia l’eliminazione in Europa League”.
Previous articleNainggolan: “Abbiamo giocato una buona partita, dispiace per il gol preso.
Next articleLocate the best Research Paper Help Online You Can Rely On