Monchi: “Ben Arfa, Thauvin e Vela non sono obiettivi principali dell’AS Roma”

Prima e durante la conferenza stampa di presentazione di Rick Karsdorp ha parlato il ds Monchi.

Le parole del DS della Roma Monchi nel corso della presentazione alla stampa del nuovo acquisto Rick Karsdorp.

“Sono felice soddisfatto e orgoglioso di avere con noi oggi Rick. Si tratta di un terzino destro di caratura europea, corteggiato da grandi squadre. Oggi è qui grazie allo sforzo della Roma e alla voglia di Rick di unirsi a noi. È anche una delle operazioni di mercato di cui, come direttore, mi ritengo più soddisfatto. Abbiamo preso un grande calciatore per il presente e per il futuro”

I nomi come Thauvin, Vela e Ben Arfa sono veri?

“Questi sono tutti nomi di buoni giocatori, però i nomi che sono nella mia testa e di cui abbiamo parlato con Eusebio sono diversi. Oggi stiamo lavorando su profili che non sono usciti pubblicamente sulla stampa. Vela, Ben Arfa e Thauvin sono tre buoni giocatori, ma non sono obiettivi principali della Roma. Stiamo lavorando su più fronti, ma più che pensare ai nomi preferisco che alla fine si riesca a creare un gruppo competitivo”.

Leandro Castan è tra i giocatori che resteranno alla Roma o è in uscita?

“Leandro e Gyomber stanno lavorando con noi qui in questo momento. Aspettiamo la prossima settimana per prendere una decisione e i primi a saperla dovranno essere loro, soprattutto per una questione di rispetto e professionalità. A oggi sono calciatori della Roma, ma andranno a prendere delle decisioni al termine del ritiro di Pinzolo”.

Massara è ancora operativo? State pensando a un eventuale sostituto?

“Il futuro di Ricky è suo, è lui a decidere. Io posso dire che in 17 anni da Direttore Sportivo ho visto poche persone così professionali, integre, preparate e indentificate con un club come Ricky Massara. Quindi sono certo che fino all’ultimo secondo in cui lavorerà alla Roma lo farà al massimo e solo nell’interesse della nostra Società. Se poi dovremo trovare un sostituto prenderemo una decisione senza fretta: la Roma è preparata a gestire questa situazione”.

State pensando a dare identità più italiana alla Roma? In questi giorni tra i big c’è solo Florenzi…

“Mancano El Shaarawy, De Rossi, Pellegrini. È un’idea che è nella mia testa, ma non è facile da realizzare a medio termine. Deve essere un obiettivo a medio-lungo termine quello di aumentare la quota di calciatori italiani e se possibile romani a questa rosa”.

Che ne pensa di Nastasic? E poi: l’esterno offensivo che cercate potrebbe arrivare dalla Bundesliga?

“È un buon calciatore, esperto e che ha giocato in Italia, ha anche disputato la Champions, ha davvero caratteristiche interessanti. Non abbiamo obiettivi in Bundesliga per l’esterno offensivo, dovete puntare altri campionati”.

fonte e foto: asroma