Di Francesco: “Dobbiamo crederci fino alla fine”

Queste le dichiarazioni di Eusebio Di Francesco a Premium Sport: “E’ giusto che i ragazzi festeggino nello spogliatoio perché ci credevano veramente. Gli ho fatto i complimenti ma gli ho anche detto che domenica c’è il derby. Bisogna guardare in avanti, godiamoci questa impresa ma dobbiamo ambire sempre a qualche cosa di più. L’assetto tattico? Non è l’assetto tattico ma la mentalità che fa la differenza, ma la capacità di essere aggressivi. Volevo togliere ampiezza al loro gioco e ripartire velocemente. Questa filosofia della squadra ci deve dare più forza. Nella testa ci vuole sempre qualcosa in più. Stiamo raccogliendo i frutti di un grande lavoro ed è il giusto premio questo. Perché non crederci alla finale? Deve essere il nostro obiettivo. Non possiamo dire “come va, va”. Non mi voglio accontentare”.

 La prestazione di Schick? “E’ un grande giocatore. Ho fatto questo sistema di gioco per avvicinarlo a Dzeko e per aiutarlo. Ha avuto una grande qualità, è stato pericolosissimo e a livello tattico è stato perfetto”.
Chi era il rigorista? “Il rigorista lo scelgo sempre io ed erano due: De Rossi e Nainggolan”.