Pallotta: “Stadio? Serve un’accelerazione. Adoro Alisson, è fortissimo”

Pallotta: “Stadio? Serve un’accelerazione. Adoro Alisson, è fortissimo”

James Pallotta, presidente dell’AS Roma, è sbarcato oggi nella Capitale. Intercettato dai cronisti ha parlato della sfida contro il Barcellona: “Sono fiducioso, All’andata abbiamo giocato molto bene e siamo stati sfortunati con gli autogol. In più, c’erano tre rigori per noi: un fallo di mano, sicuramente quello su Dzeko, ed il fallo su Pellegrini che era sulla linea. Se fossimo andati sull’1-1 le cose sarebbero cambiate: siamo stati sfortunati sui gol e l’ultimo è arrivato in maniera stupida ma penso che abbiamo giocato bene. Però ho fiducia sia nella squadra che nel tecnico“.

Il campionato: “Dalla gara contro il Genoa di dicembre non abbiamo giocato bene come prima ma abbiamo avuto molti infortuni. Non sono felice per questo, a volte è dura giocare in Champions League e prepararsi subito dopo per il campionato rende le cose più dure.Non penso che i giocatori siano felici così come nessun altro: se guardiamo a dove eravamo fino alla partita col Genoa… Eravamo lassù. Abbiamo ancora settima partite importanti, a partire da domenica“.

Questione stadio: “Ho degli incontri su questo. In fin dei conti, se non accelerano il tutto non avremo uno stadio e noi non saremo qui. I tifosi dovrebbero dire alle istituzioni di accelerare. Siamo vicini alla chiusura, ma se tutto va oltre il 30 giugno, o luglio, ci vorrà un altro anno e non avremo uno stadio. Non possiamo permettercelo, nessuno può. Abbiamo già speso più di 60 milioni sullo stadio, nessuno sa questo. Si parla dei soldi spesi sul mercato per i calciatori, ma c’è altro. Sono stati spesi 65 se non 70 milioni per lo stadio. Non si può continuare a spendere soldi in questo modo quando non hai un ritorno, quindi abbiamo bisogno di uno stadio e in tempo“.

Sul futuro di Alisson: “Lo adoro, ha un contratto ed è un portiere fortissimo“.