Serie A – 4ª Giornata: 2-2 tra Roma e Chievo

Serie A – 4ª Giornata: 2-2 tra Roma e Chievo

Sfuma nella ripresa la possibilità di vittoria dell’AS Roma contro il Chievo Verona nel lunch match della quarta giornata di campionato. La squadra giallorossa getta alle ortiche una vittoria che sembrava ormai conquistata dopo il 2-0 maturato nel corso della prima frazione, quando El Shaarawy e Cristante erano riusciti a battere Sorrentino. L’approccio della Roma alla partita è stato positivo. Di Francesco ha lanciato dal primo minuto il centrocampo composto da Nzonzi, Pellegrini e Cristante e ha dato spazio a Juan Jesus in difesa. In attacco, con il Faraone dal primo minuto, l’undici giallorosso ha sbloccato la partita al 10°: lancio di Florenzi dalla destra e colpo vincente, a due passi dalla porta, del numero 92. La Roma, brava nella gestione, ha poi ritrovato il raddoppio al 29° con Cristante che, a rimorchio, ha approfittato dell’assist di Dzeko per siglare il primo gol con la nuova maglia.

La rete del raddoppio, però, paradossalmente fa spegnere la Roma e fa crescere il Chievo che prima del break sfiora per due volte il gol con Stepinski e Birsa, poco precisi di testa. Lo sloveno, al 50°, fa però centro con un sinistro dai venti metri spedito sotto l’incrocio dei pali. Under, fino a quel momento poco incisivo, al 61° ha provato l’azione personale, con tanto di conclusione con il destro respinta da Sorrentino. All’83° la beffa: Kolarov rischia l’autorete dopo un cross dalla sinistra, Olsen respinge e Stepinski trova il pareggio con una girata ravvicinata.

Finale con due occasioni: colpo di testa di Dzeko di poco alto e grande intervento di Olsen a salvare la porta dalla conclusione di Giaccherini.

TABELLINO

Roma (4-3-3): Olsen; Florenzi, Manolas, Juan Jesus, Kolarov; Pellegrini, Nzonzi, Cristante; Cengiz, Dzeko, El Shaarawy. A disp.: Fuzato, Mirante, Karsdorp, Luca Pellegrini, Perotti, Schick, Marcano, De Rossi, Santon, Fazio, Zaniolo, Kluivert. All.: E. Di Francesco.

Chievo Verona (4-3-2-1): Sorrentino; Tomovic, Rossettini, Bani, Barba; Radovanovic; Rigoni, Obi; Birsa, Giaccherini; Stepinski. A disp.: Seculin, Semper, Jaroszynski, Tanasijevic, Kiyine, Depaoli, Hetemaj, Leris, Pucciarelli, Grubag, Meggiorini, Pellissier. All.: L. D’Anna.
Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo.