Marco Juric a Centro Suono Sport: ecco il suo intervento a “Io sto con gli indiani”

Marco Juric, giornalista di Gianlucadimarzio.com, è intervenuto oggi pomeriggio a Centro Suono Sport in occasione della trasmissione “Io sto con gli indiani”. Ecco cosa ha detto alla radio:

Herrera è stato accostato più volte alla Roma, cosa c’è di vero?
Il giocatore è in scadenza e molti club lo vogliono: probabilmente rinnoverà e il Porto punterà alla cessione estiva per un incasso maggiore. Si parla di Inghilterra e di un possibile trasferimento al West Ham. La Roma e Monchi non avrebbero interesse a un profilo come questo: il ragazzo è stato offerto questa estate per 10-12 milioni, ma poi è stato scartato.

Facciamo un punto sulle cessioni romaniste di gennaio: ce ne sarà qualcuna eccellente?
Non ci saranno cessioni eccellenti perchè la Roma non ha urgenza di vendere a gennaio. Soltanto la situazione di Manolas va valutata: ha rinnovato, ma 36 milioni di euro sono pochi e si proverà a rimuovere la clausola alzando l’ingaggio o parlando col suo entourage.

E per quel che riguarda gli arrivi?
La Roma non fa mai acquisti altisonanti e non compra questi profili. A centrocampo potrebbe esserci un’operazione con un giocatore forte e giovane, ma che non dovrebbe accendere le folle. Il nome forte è quello di Barella: è complicato, ma anche Nainggolan lo era, anche se non sto dicendo che i giallorossi lo prenderanno.

Si parla di un prestito per Schick, è possibile?
Mi sembra fantacalcio, la Roma non ha altri sostituti di Dzeko, poi l’investimento è stato troppo importante per un prestito. Quanto potrebbero valere i suoi gol all’Udinese? La Roma se lo terrà e lo farà giocare sperando che migliori lo stato d’animo e la cattiveria.

Cosa puoi dirci di Karsdorp e Perotti?
C’è una doppia via. Perotti non verrà ceduto, anche se le offerte vanno visionate sempre. Alla Roma manca un calciatore del genere che punta l’avversario e salta, a sinistra è fondamentale. A Karsdorp si può rinunciare: non si sblocca ed è passato molto tempo dall’operazione, inoltre con l’esplosione di Santon la Roma è coperta.