Serie A – La Roma sciupa tutto: finisce 3-3 a Bergamo

Pareggio con tanti rimpianti per l’AS Roma che getta alle ortiche una clamorosa occasione pareggiando 3-3 contro l’Atalanta, dopo essere andata in vantaggio per 3-0. Due punti persi in modo incredibile, come già successo in passato, per una squadra che dopo due minuti aveva trovato il gol del vantaggio con la zampata vincente di Dzeko, arrivata a seguito di un assist perfetto con il petto di Zaniolo. E se dopo quattro minuti Ilicic aveva sfiorato il gol con un mancino al volo, ecco al 33° arrivare il raddoppio ancora grazie al numero 9: lancio perfetto di Nzonzi, scatto del bosniaco che a tu per col portiere trova il gol. Padrona del campo la squadra giallorossa vola ancora con El Shaarawy che fa 3-0 dopo aver ricevuto da Zaniolo il più facile dei palloni da spingere dentro. Ma tutto l’entusiasmo generato dai primi 40, travolgenti, minuti di partita si affievolisce improvvisamente al 44° quando Castagne di testa sfrutta l’assist improvviso di Gomez, anticipando Karsdorp e battendo Olsen.

La ripresa è un monologo nerazzurro. La Roma, in bambola, viene prima trafitta al 59° dal colpo di testa vincente di Toloi poi al 69° rischia di subire il pareggio: fallo di Kolarov su Ilicic e rigore che Zapata calcia alto. La gioia giallorossa per l’occasione sprecata da parte dei nerazzurri dura però solo quaranta secondi: rilancio di Olsen, palla persa a centrocampo e contropiede di Zapata che, entrato in area, non sbaglia trovando il gol del clamoroso 3-3.