Manolas: “Nella Roma siamo tutti leader. Il Porto? Peccato per il gol subito”

Manolas: “Nella Roma siamo tutti leader. Il Porto? Peccato per il gol subito”

Il difensore dell’AS Roma Kostas Manolas ha risposto alle domande dei tifosi in un evento live organizzato sui social ufficiali della società giallorossa. Queste alcune risposte del calciatore greco.

Ti senti un leader della squadra? “Siamo tutti leader e lo sono sia quelli che giocano che quelli che non giocano. Dobbiamo essere tutti leader e aiutare la squadra a centrare gli obiettivi”.
Che sensazioni hai avuto durante e dopo la partita col Porto? “Abbiamo disputato una grande partita e peccato per il gol subìto, siamo stati sfortunati. Abbiamo il ritorno ad Oporto e dobbiamo cercare di passare, poi vediamo”.
Parlando del tuo ruolo, qual è il giocatore ancora in attività che stimi? “Sergio Ramos”.
Preferisci giocare con la difesa a 3 o a 4? “Preferisco la difesa a 4, sono abituato a giocare così”.
Quali sensazioni si provano nel segnare un gol come quello al Barcellona? “E’ il gol più importante della mia carriera, è stata una notte meravigliosa per tutti i romanisti e per noi i giocatori. Ero l’uomo più felice al mondo”.
I tre attaccanti che ti hanno messo più in difficoltà? “Ibrahimovic, Messi e Benzema”.
Il giocatore più forte con il quale hai giocato? (Escluso Totti) “Dico Maicon”.
Il più grande rimpianto e la più grande soddisfazione da quando sei alla Roma? (Esclusa la gara con il Barcellona) “Il più grande rimpianto è quello di non aver giocato la finale di Champions, perché abbiamo sbagliato la partita di andata a Liverpool. La più grande soddisfazione la vittoria per 4-1 al derby”.