Cengiz Under: “Grazie all’aiuto dei miei compagni mi sento parte del gruppo”

Cengiz Under: “Grazie all’aiuto dei miei compagni mi sento parte del gruppo”

L’attaccante dell’AS Roma Cengiz Under ha rilasciato un’intervista al portale goal.com. Il calciatore turco è tornato sul suo trasferimento in giallorosso: “I primi sei mesi sono stati difficili sia per la lingua che per l’adattamento. La pressione di dover sostituire Salah era tanta, ma appena ho iniziato a segnare mi sono sentito più coinvolto, grazie soprattutto all’aiuto dei miei compagni, ora mi sento parte del gruppo. L’infortunio mi ha un po’ buttato giù, ma spero di tornare presto”.

I consigli sul calcio italiano: “Emre mi ha raccontato il calcio italiano consigliandomi di andare, poi ho parlato con Stefano Napoleoni che ha la famiglia qui e mi ha raccontato la qualità di questo calcio, la passione della gente in uno dei club più importanti d’Europa”.
Differenze tra il calcio italiano e il calcio turco: “Sono entrambi difficili, ma in Italia vengono date più occasioni ai giovani. Quando ero in Turchia avevo solamente tre o quattro compagni sui 20 anni – ha detto a goal.com – bisogna dare più chances ai giovani in Turchia. Il Basaksehir mi ha aiutato ad emergere, stanno giocando benissimo e vinceranno la Super Lig”.
Quali sono i tuoi giocatori preferiti e qual è l’avversario più complicato da affrontare sulla fascia: “David Silva è il mio idolo, mi è sempre piaciuto. Il mio compagno preferito è Edin Dzeko, con lui ho una grande intesa. Alex Sandro della Juventus è stato invece l’avversario più duro, ma preferisco sempre affrontare giocatori forti”.