Sabatini ricorda Davide Astori

Sabatini ricorda Davide Astori

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, l’ex ds della Roma Walter Sabatini ha ricordato Davide Astori, scomparso esattamente un anno fa a Udine prima del match tra Udinese e Fiorentina, squadra di cui era il capitano. Nello speciale che l’emittente satellitare ha dedicato all’ex difensore giallorosso è stato intervistato, tra gli altri, anche Sabatini, che si è espresso in questo modo:

Era molto forte, faceva uscire bene la palla col sinistro e giocava bene in anticipo. Quando uscirono le prime notizie, De Rossi venne nel mio ufficio. Mi chiese: “State davvero prendendo Astori?”. Gli risposi che ci stavamo provando, lui mi disse “Dobbiamo prenderlo per forza, perché oltre ad essere un giocatore forte è un grande compagno di squadra”.

Sabatini ha poi proseguito: “Segnò un gol a Udine che cambiò tutto perché ha dato il via alla goal-line technology. Alla Fiorentina gli hanno dato subito la fascia perché lui, psicologicamente, era un capitano”.