Zaniolo: “Sognavo di esordire con l’Italia ma non devo montarmi la testa. Il futuro? Non penso alle voci di mercato”

Raggiante per il debutto in Nazionale e per la vittoria dell’Italia per 2-0 contro la Finlandia, Nicolò Zaniolo ha parlato a Rai Sport al termine della sfida valevole per il girone di qualificazione ad Euro 2020: “Esordire con la Nazionale è un sogno che avevo da bambino e l’ho realizzato in questa serata splendida. Devo continuare a lavorare e non montarmi la testa. Devo migliorare in tutti gli aspetti. ma a volte devo pensare prima la giocata da fare e migliorare col piede debole. Posso giocare sia da mezzala, che da trequartista o da esterno. Gioco dove vuole il mister. Lui ci ha dato fiducia ed è una grande cosa. Quando ci schiera cerchiamo di dare il massimo, ci chiede di dare il massimo e difendere in avanti”.

Zaniolo ha parlato anche del suo futuro: “Ora come ora sono in Nazionale e rappresento l’Italia. Non penso alle voci di mercato, il mio obiettivo è di chiudere bene questa pausa per la Nazionale con Lichtenstein e poi centrare la Champions con la Roma“.