De Rossi e il dilemma rinnovo

De Rossi e il dilemma rinnovo

Secondo Sky Sport il rinnovo di De Rossi dipenderà esclusivamente dalle sue condizioni fisiche. Il contratto del capitano della Roma scade il 30 giugno di quest’anno, ma la società giallorossa vorrebbe prolungarlo almeno per un altro anno. De Rossi  però deve sentirsi ancora calciatore a tutti gli effetti, e non è di oggi la notizia secondo la quale il numero 16 abbia pensato qualche mese fa di appendere gli scarpini al chiodo a fine stagione. Dopo il superamento della grave lesione alla cartilagine del ginocchio, descritta dallo stesso come “l’infortunio più grave della carriera”, De Rossi ha subito altri guai muscolari che lo hanno tenuto fuori dai campi di gioco per diverse altre partite.

Se la sua condizione fisica dovesse migliorare, la dirigenza sarebbe ben lieta di offrirgli un altro anno di contratto da calciatore, perché è innegabile che nelle (sole) 14 presenze in campionato e nelle 4 di Champions League, le prestazioni di De Rossi siano state ancora una volta garanzia di grande qualità e sostanza, caratteristiche che sono malinconicamente venute meno al centrocampo giallorosso di quest’anno. Esiste in campo una Roma con De Rossi e una senza De Rossi, e questo il presidente Pallotta e il suo entourage lo sanno.