Centro Suono Sport – Lele Adani: “Mi aspetto una reazione d’orgoglio da parte della Roma”

Il Podcast dell’intervento di Lele Adani (29-03-2019) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma L’Università del Calcio.

Due partitissime questo fine settimana, Roma-Napoli ed Inter-Lazio come la vedi?
Due partite difficili da pronosticare, mi aspetto tanto dalla Roma, perché deve fare una prova importante rispetto all’ultima uscita con la Spal, dopo non aver convinto tantissimo nemmeno contro l’Empoli. La Roma non ha più tantissimo margine per la lotta al posto Champions anche se ci sono tanti scontri diretti, mi aspetto una reazione d’orgoglio, ma è una prova difficilissima contro una squadra come il Napoli che sta bene, mi aspetto tanto sotto il profilo del carattere, della compattezza, dell’attenzione. Inter-Lazio è spuntato il problema Lautaro Martinez per l’Inter, la Lazio è tornata a giocare a pieni giri, l’Inter ha fatto una prova importante nel derby è quindi sarà una partita dall’esito incerto.

Rebus Lautaro Martinez, rientro di Mauro Icardi nel gruppo come vedi l’Inter?
La squadra di Spalletti ha stupito nel derby soprattutto perché veniva dopo tre giorni da una partita deludente con sconfitta ed eliminazione in Europa League, l’Inter è una squadra che risponde sempre tanto dal punto caratteriale piuttosto che dal punto del gioco, ma adesso perdere Lautaro Martinez è un brutto colpo, perché Lautaro è un centravanti moderno che non segna solo ma fa giocare la squadra,combatte apre spazi, sa lavorare per gli altri è sempre molto vivo nei duelli, quindi al di là della condizione di Mauro Icardi che è tutta da verificare, perde un grande riferimento di gioco, il migliore nel derby insieme a Vecino, quindi è veramente un’assenza importante.

La Roma per la prima volta nella sua storia sta pensando ad un suo futuro senza De Rossi e poi Nzonzi, molto discusso tra i tifosi, è stato preso per essere un punto di riferimento a centrocampo, non pensi che ci sia stato un equivoco tattico sulla posizione del francese?
De Rossi in questa stagione è mancato troppo, la squadra ha risentito della sua assenza. Il rinnovo del contratto? Non credo ci siano problemi circa la volontà del capitano giallorosso, perché se fosse per lui giocherebbe in eterno, ma conta la condizione fisica. Nzonzi completa il centrocampo è un giocatore che ti copre alcune zone del campo, ti porta un approccio vincente non solo per il mondiale vinto ma anche per le sue stagioni al Siviglia, ma non può essere il trascinatore della squadra, non è il giocatore che ti fa la differenza, quindi l’equivoco tattico è sulla personalità del giocatore perché non è adatto a trasformare la squadra dal punto qualitativo, ma ti dà quantità, poi era colui che doveva dare un supporto a De Rossi ma non sostituirlo e giocare cinquanta partite, se si pensava che potesse essere il faro del centrocampo non ci si è capiti dall’inizio.

ASCOLTA L’INTERVENTO COMPLETO!