Centro Suono Sport – Qatar-Roma, tra smentite ufficiali e concreti interessi ufficiosi: le novità di 1927 On Air

Centro Suono Sport – Qatar-Roma, tra smentite ufficiali e concreti interessi ufficiosi: le novità di 1927 On Air

Qatar-Roma, proseguono le voci di un interesse del fondo arabo per la società giallorossa nonostante le secca ed ironica smentita di James Pallotta arrivata nella giornata di ieri. Secondo quanto raccolto dalla redazione di 1927 On Air (in onda su Centro Suono Sport 101.5 Fm dalle 16 alle 20 nel pomeriggio) da importante fonte diplomaticaufficialmente non ci sarebbe ancora un interesse diretto del fondo governativo qatarino per la Roma (quello che detiene la proprietà del Psg, attraverso la Qatar Sports Investments), bensì da parte di fondi privati che operano comunque nel paese arabo. Il Qatar sta operando una massiccia attività di investimenti nel settore dello sport, dell’entertainment e del commercio in generale e la volontà chiara è quella di aprire nuovi canali di investimento in Italia e a Roma nei prossimi anni. Alla base di questi discorsi risulta esserci anche grande attenzione per la delicata situazione dello stadio a Tor di Valle, ritenuto asset fondamentale per un’ulteriore espansione economica del club capitolino. Il dato certo è che la volontà di questi investitori sarebbe quella di ‘sfruttare’, al pari di quanto fatto a Parigi col Psg, la Roma per avere ingresso in nuovi circuiti economico-commerciali.

– ASCOLTA IL PODCAST INTEGRALE dell’incipit di 1927 On Air di oggi –

La visita della delegazione romanista in Qatar, è stata occasione per visitare le nuove strutture sportive che ospiteranno il prossimo Mondiale e anche opportunità per rinsaldare e alimentare i rapporti di partnership con i rappresentanti della Qatar Airways – compagnia di bandiera e main sponsor del club – che lo scorso anno avrebbe voluto divenire sponsor assoluto del club, con un investimento economico maggiore, ma i regolamenti attuali non lo permettono. Inoltre a Francesco Totti – secondo quanto riporta la trasmissione radiofonica – sarebbe stato proposto anche un ruolo di ‘ambasciatore’ in vista del Mondiale in Qatar in programma nel 2022. L’ex capitano romanista è considerato una sorta di ‘divinità sportiva’ in Qatar (paese dove la Roma è seguita con spasmodica attenzione sui social e nelle relative emittenti televisive).