Centro Suono Sport: Sassuolo-Roma. Caramelle & Carbone. Mandolesi: “Bisogna sperare di arrivare sesti, triste epilogo della stagione. Gasperini mi piacerebbe”

Dopo lo scialbo 0 a 0 al Mapei Stadium di Reggio Emilia tra Sassuolo e Roma, durante la trasmissione Centro Suono Stadio è intervenuto come sempre Alberto Mandolesi, per commentare il momento di fine stagione della Roma. “Ormai si può pensare ad una qualificazione all’Europa League – ha commentato – purtroppo il quarto posto è sfumato. Ma la cosa peggiore è che non si è certi neanche del sesta posizione che porta all’Europa League. Bisogna attendere i risultati delle altre”.
La situazione per la prossima stagione sembra piuttosto chiara: “La Roma è pronta a ripartire da zero – ha spiegato – andranno via tutti i big e la società punterà sui giovani.  Con questa politica, Gasperini sarebbe il profilo ideale. Certo che avrà bisogno di sostegno da parte della dirigenza, cosa avvenuta di rado con gli allenatori passati per la capitale”.
In tanti partiranno: “Tanti giocatori presenti stasera, la prossima stagione non ci saranno. Purtroppo a Roma non c’è programmazione” . Anche Totti potrebbe lasciare il ruolo da dirigente: “Non ha seguito la squadra, ed è un dato piuttosto chiaro. Lo immaginavo, la frattura con De Rossi creata dalla società è molto dura da digerire”.

Caramelle & Carbone

Un pari deludente, quello della Roma su un campo dove in precedenza aveva sempre vinto (cinque volte su cinque). Il Sassuolo dà il meglio di sé (quattro dei suoi in terra coi crampi a fine gara) ma sono i giallorossi a non dare il massimo se non nei minuti finali ed a fallire tutte le 18 conclusioni contro la porta difesa da Consigli.
In questo marasma, difficile dare a qualcuno la palma del migliore.
Per le Caramelle scegliamo Nzonzi, autore di una prova dignitosa e capace di recuperare decine di palloni trasformandoli in potenziali azioni romaniste.
Il Carbone però va a Dzeko, apatico e indolente in ogni occasione, che ha anche la responsabilità dell’annullamento del gol di Fazio, a causa della sua posizione errata in fuorigioco nell’azione che in estremis ci avrebbe regalato la vittoria.

Ascolta il podcast dell’intervento di Alberto Mandolesi durante Centro Suono Stadio