Home Ultime dalla Radio Alberto Mandolesi: “Il tifoso romanista tifa per amore e questo amore è...

Alberto Mandolesi: “Il tifoso romanista tifa per amore e questo amore è venuto a mancare. Nessuno si riconosce con chi rappresenta la Roma” (Video)

1156
0

Alberto Mandolesi, giornalista e speaker di Centro Suono Sport, in onda da lunedì al sabato dalle 14 alle 16 con il programma Io Sto con Centro Suono Sport, ha detto la sua sulla conferenza stampa di addio alla Roma di Francesco Totti.

E’ scoppiata la bomba che tutti quanti immaginavamo e aspettavamo: Totti ha rassegnato le dimissioni. Dopo 30 anni non è più della Roma. Ha detto ‘non è nulla quello che ho provato due anni fa, quando ho smesso di giocare a pallone, oggi è molto peggio perché avrei preferito morire’.

Tanto sentimento quanto non se ne avverte più nell’ambiente romanista. Un ambiente che da quando è arrivata la proprietà americana è andato sempre più detottizzandosi e deromanizzandosi e desentimentalizzandosi. Adesso che siamo rimasti senza sentimenti si guarda alle vittorie, a quelle vittorie e a quei successi che sono stati sempre pochi in casa giallorossa perché il tifoso romanista non tifa per la Roma per le vittorie ma soprattutto per amore.

Questo amore è venuto a mancare, nessuno si riconosce più con la squadra, con i giocatori, con i personaggi che la rappresentano in questo momento e ci si accorge che rimane più vuota la sensazione di non avere nulla, non avere un presente e purtroppo di essere costretti a temere in un futuro ancora peggiore.

La Roma deve vendere, lo ha detto e lo ha ricordato Totti, ma sono cose che noi dalla nostra radio ricordiamo da 8 anni, essendo stati tacciati in tempi insospettabili addirittura come tifosi laziali o anti-romanisti che volevano il male della Roma, adesso dopo 8 anni qualcuno forse dovrebbe fare il mea culpa.

E la situazione è questa. Ora non c’è un futuro, è una corsa contro il tempo. Questa società o cambia totalmente quelli che soni i suoi proclami e tutte le sue intenzioni oppure mi sembra che si vada sempre peggiorando.

Si dovranno vendere dei giocatori, la Roma sarà più debole dell’anno scorso e che Dio ci salvi.

Previous articleLa nota ufficiale dell’AS Roma dopo l’addio di Totti
Next articleSabatini: “Totti? L’hanno lasciato vivacchiare”