CURIOSITÀ – Sampdoria-Roma, sarà ‘ancora una volta’ rinvio per pioggia?

La partita tra Sampdoria e Roma, in programma alle ore 15:00 di domenica 20 ottobre valida per l’ottava giornata di Serie A, tra le tante curiosità statistiche ed i corsi e ricorsi storici riferiti al ritorno in panca di mister Claudio Ranieri, porta in dote un’ulteriore tassello “cabalistico”…

Massimo Ferrero e Claudio Ranieri

DANZA DELLA PIOGGIA – Una Sampdoria probabilmente rigenerata e ritemprata da mister Claudio Ranieri è perciò il prossimo ostacolo sulla strada dei ragazzi di Fonseca. Molti, leggendo le previsioni meteo della vigilia e notando il “solito affollamento” nell’infermeria della Roma, hanno per un attimo pensato che in fondo, l’ennesimo rinvio per pioggia di un Sampdoria-Roma (o di un Roma-Samp, come vedremo dopo) potrebbe non rappresentare la fine del mondo.

Foto dal rinvio di Sampdoria-Roma del 1990

LA PRIMA VOLTA NEL ’90 – Nella mini-storia dei rinvii di Samp-Roma, il primo mattoncino viene posto il 9 dicembre 1990. C’era una volta la Samp di Vialli e Mancini, che già in inverno era prepotentemente lanciata verso la conquista primaverile dello storico Scudetto. La gara fu recuperata a gennaio con i padroni di casa vincenti per 2-1. Rimarrà l’unico successo doriano nella storia dei match rinviati contro la Roma.

Foto dal rinvio di Sampdoria-Roma del 2016

GENOVA E ROMA, UNITE NEL DILUVIO – Se l’allerta meteo diramata in vista del match di domenica alle 15:00 dovesse mettere a rischio l’incolumità degli spettatori al Ferraris, come già molte volte accaduto in passato (non solo contro la Roma) la prefettura del capoluogo ligure non avrebbe indugio nel vietare lo svolgimento della gara. Il perenne rischio idrogeologico a cui è sottoposta la città di Genova, pone naturalmente l’importanza di una manifestazione sportiva in secondo piano. Stesso dicasi per i dispositivi di sicurezza attivati nella Capitale il 29 ottobre 2008 e l’11 settembre 2016, quando rispettivamente Tagliavento e Giacomelli inviarono le squadre a farsi una doccia calda in attesa di un clima più “asciutto”.

Nel primo caso fu tutto rinviato a gennaio 2009, quando la Bestia Julio Baptista portò i tre punti alla causa giallorossa con una doppietta (2-0) (VIDEO HIGHLIGHTS), mentre nel 2016 l’impavido Giacomelli richiamò dopo un’ora le squadre in campo, regalando a Dzeko e Totti una passerella bagnata d’eccezione per la rimonta nella ripresa (3-2) (VIDEO HIGHLIGHTS).

Il colpo di testa di Edin Dzeko per l’1-1 finale

L’ULTIMA VOLTA DUE ANNI FA – Era poi appena la terza giornata della stagione 2017/2018, quando l’8 settembre il prefetto di Genova emanò ‘allerta arancione’. Inizialmente si pensò a sfruttare un “buco di calendario” attorno a dicembre, ma le varie sovrapposizioni tra Nazionali e Coppe Europee inoltrarono la questione al 24 gennaio. Servì una rete di Edin Dzeko fuori tempo massimo per evitare la caduta ai Di Francesco Boys. (VIDEO HIGHLIGHTS).

REDAZIONE