FOCUS TATTICO | Roma-Napoli 2-1

FOCUS TATTICO | Roma-Napoli 2-1

Inizio bloccato tra due squadre che tatticamente tengono bene il campo e, grazie a delle difese molto alte, non concedono profondità all’avversario. Le uniche occasioni da gol, infatti, nascono da errori in fase d’impostazione. Il Napoli attacca molto sull’esterno, soprattutto sulla sinistra col duo Insigne-Mario Rui, mentre la Roma risponde con le fiammate di Zaniolo e Pastore, supportati egregiamente da Dzeko che si abbassa qualche metro per non farsi inghiottire dalla coppia Manolas-Koulibaly.
Il vantaggio della Roma con Zaniolo, alla quarta segnatura consecutiva, non fa altro che implementare la già prepotente inerzia giallorossa del match. Il trend, però, cambia dopo il rigore sbagliato da Kolarov: la squadra di Fonseca perde molte delle sue certezze e balla in fase di non possesso. Nella ripresa, fortunatamente, la Roma ricomincia a pressare alto l’avversario e costringe gli azzurri all’errore.  L’alta intensità messa in campo diventa la chiave per recuperare il pallone nella metà campo avversaria e fare male alla difesa partenopea. Di livello le prestazioni di Pastore, Veretout e Mancini non solo in fase di impostazione ma, in particolare, nel recupero palloni. Da rivedere, invece, le parte finale delle ripartenze e l’incidenza realizzativa.

Andrea Carrarini