Centro Suono Sport – Compagnoni: “Dalla Roma mi aspetto almeno 75 punti. Mancini? Dissi a Della Valle che aveva sbagliato a cederlo.”

Centro Suono Sport – Compagnoni: “Dalla Roma mi aspetto almeno 75 punti. Mancini? Dissi a Della Valle che aveva sbagliato a cederlo.”

Intervenuto ai microfoni dell’emittente radiofonica Centro Suono Sport, nella trasmissione Centro Suono CalcioMaurizio Compagnoni ha parlato della situazione attuale della Roma e del match vinto dai giallorossi contro il Napoli. Di seguito le sue dichiarazioni.

Cosa ne pensi della rinascita di Pastore?
“Fin da subito, conoscendo il gioco espresso da Fonseca nel suo 4-2-3-1, pensavo che l’arrivo del tecnico Portoghese avrebbe potuto rappresentare un ultimo treno per il “Flaco”. Pastore mi ha impressionato, più che per le sue qualità, per il numero di palloni recuperati con il Napoli. E’ decisamente un altro giocatore rispetto allo scorso anno. Nella scorsa stagione, con Di Francesco è stato spesso adattato come interno di centrocampo e in altre posizioni non sue, quest’anno possiamo finalmente ammirare il “vero” Pastore.”

Quali sono stati gli elementi chiave della vittoria di Sabato?
 “La Roma ha senza dubbio vinto la partita a centrocampo. Nonostante il Napoli abbia grandi individualità, il centrocampo romanista è più completo e solido.”

Cosa ne pensi di Mancini e della nuova posizione in cui lo sta utilizzando Fonseca?
”Fin dai tempi del Perugia dissi a Della Valle che aveva sbagliato a cederlo. E’ significativo che Fonseca faccia fare a lui il lavoro d’impostazione e non a Veretout. Immaginavo potesse fare bene in questa posizione ma non fino a questo punto.”

Al netto degli indisponibili dove può arrivare la Roma?
“Difficile pensare che i giallorossi possano competere per lo scudetto, ci sono squadre più attrezzate, una va molto forte e l’Inter sta facendo un miracolo a stargli dietro. Vedo il Napoli come terza forza ma se non si sveglia deve stare attento anche alla Lazio che sta andando molto forte. Dalla Roma mi aspetto almeno 75 punti. In Europa League penso possa fare molto bene; pensiamo all’ Arsenal finalista l’anno scorso: non mi sembra che avesse una rosa superiore a quella della Roma attuale.

Con i rientri degli infortunati, come può cambiare l’equilibrio della squadra ?
“Me lo sono chiesto anche io. Difficile, in questo momento, cambiare dalla metà campo in su, la Roma ha trovato grandi equilibri anche se sarà difficile tenere fuori giocatori come Pellegrini e Mkhitaryan. Sarà senza dubbio un bel problema per Fonseca, un problema che tutti gli allenatori vorrebbero avere. “

Come vedi questo avvio di Zaniolo e in quale posizione pensa possa dare il meglio ?
“La penso come Mancini e lo vedo bene come mezz’ala in un centrocampo a tre, anche se non so se è pronto per questo ruolo che richiede grande sacrificio e continuità. Anche sulla trequarti partendo da destra è devastante. Al fisico di un centrale inglese e la qualità di un trequartista brasiliano, devo dire però che mi ha stupito Kluivert; è migliorato molto nelle scelte e nella continuità, ha fatto un grande salto rispetto lo scorso anno