Centro Suono Sport — Cristina Cubero (Mundo Deportivo): “Pau Lopez? Di personalità e senza paura. Manzano, arbitro all’inglese. Rakitic in uscita.”

Centro Suono Sport — Cristina Cubero (Mundo Deportivo): “Pau Lopez? Di personalità e senza paura. Manzano, arbitro all’inglese. Rakitic in uscita.”

Intervenuta ai microfoni dell’emittente radiofonica Centro Suono Sport, nella trasmissione Centro Suono Calcio, Cristina Cubero del Mundo Deportivo; ha parlato di Roma, Barcellona e di arbitraggio in Europa League.

 

Perchè il Barcellona non ha più il gioco brillante che l’ha sempre caratterizzata?
“La squadra è macchinosa, poco fluida. Si basa sul talento di Messi, ma non può vivere solo del gioco di un singolo. Il mister Valverde non riesce a lavorare al meglio e così molti dei suoi giocatori. E’ una squadra in difficoltà.”

Dopo Cristiano Ronaldo, anche Messi potrebbe dire addio alla sua squadra storica?
“No. Se volesse, potrebbe andar via a costo zero, ma ama la sua vita a Barcellona. Non si tratta soltanto di una questione calcistica, ma anche di affetti e di famiglia. Ultimamente sembra spento perchè non riesce più a vincere, mentre invece è nato per farlo. Purtroppo, squadra ed allenatore non sembrano esserlo. E’ un problema.”

 

L’arbitraggio del match di Europa League tra Borussia M’Gladbach e Roma sarà affidato a Manzano. Quali sono le aspettative?
“E’ spagnolo, ma sa essere un arbitro all’inglese. Lascia giocare ed ha l’abitudine di studiare le squadre che dovrà dirigere, nonchè i giocatori che le compongono. Ma senza tecnologia è più difficoltoso e non bisogna dimenticare che anche l’arbitro è un uomo, dunque può sbagliare.”

 

Fonseca è giunto a Roma quasi da sconosciuto. Credi che possa essere l’uomo giusto per riportare un titolo nella Capitale? Che tipo di lavoro sta svolgendo?
“Non lo conosco molto bene, ma tutti possono constatare che stia facendo un lavoro positivo con il gruppo. La Roma non festeggia da troppo tempo, ma resta una grande squadra.”

 

E Pau Lopez? Si sta dimostrando un portiere di esperienza.
“In Spagna è molto apprezzato. Ha carattere, sa dare sicurezza ai compagni e non ha mai paura. Quando giocava con l’Espanyol, si batteva con attaccanti di altissimo livello senza esitare. E’ esattamente ciò che serve alla Roma.”

 

Rakitic è in uscita. E si è vociferato di un interesse del Barcellona per Lautaro Martinez.
“Rakitic dovrà andar via a dicembre, ha moltissime offerte; dovrà però valutare qual è l’opzione migliore per la propria carriera. Lautaro piace molto, si cerca un sostituto per Suarez. Il giocatore non sta vivendo un buon momento e non riesce a segnare in Champions. Soltanto Messi lo fa.”

 

Una battuta su Monchi. Qual è la considerazione che si ha ora di lui in Spagna? Cosa non ha funzionato a Roma?
“In Spagna gode ancora di grandissima considerazione. Per il Siviglia è l’uomo ideale, a Roma gli è mancato il tempo di lavorare. E’ una piazza impaziente, volenterosa di vincere, un ambiente particolare e diverso da tutti gli altri. Monchi si è trovato fuori contesto, ma avrebbe potuto creare un’ottima squadra. Ha fatto il suo tentativo e magari in futuro avrebbe anche potuto vincere.