LA PARTITA | Ancora beffa al 95′: Thuram castiga una buona Roma

LA PARTITA | Ancora beffa al 95′: Thuram castiga una buona Roma

Al Borussia-Park va in scena la quinta giornata del Girone J di Europa League. La Roma capolista va alla ricerca di punti qualificazione e di continuità dopo le tre vittorie in fila in campionato. I padroni di casa, primi della classe in Bundesliga, sono di fronte al primo bivio-eliminazione della propria esperienza europea.


Smalling, colonna portante anche al Borussia-Park

CORTI & STRETTI – Avvio di gara a gran ritmo con squadre cortissime e pochi spazi per la manovra, sia della Roma che del Borussia. Prima occasione per i giallorossi su corner, anche se sono i tedeschi a sfiorare il gran gol dalla distanza con Zakaria al 17′. I giallorossi salgono con l’andare avanti dei minuti, i neroverdi si affidano alle ripartenze ed ai tiri da fuori: Pau López si fa trovare pronto. Alla mezz’ora Pastore prova a dribblare tutto il Monchengladbach ma sbatte centralmente su Sommer.


Fazio, nell’autogol un mix di sfortuna e mancata comunicazione

FAZIO VA GIÙ…
– L’equilibrio della gara è totale, quando una giocata singola cambia “inclinazione” alla partita. Al 35′ Marcus Thuram mette al centro dal fondo e Federico Fazio devia clamorosamente alle spalle di Pau López. Nessun giocatore del Borussia era pronto al tap-in e un difetto di comunicazione causa l‘autogol: Roma sotto 1-0, parziale con il quale le squadre senza altri sussulti vanno all’intervallo.

Federico Fazio, croce e delizia della Roma in Germania

E POI TORNA SU…
 – Dopo un avvio difficile di ripresa, serve un’azione d’impeto del solito Pastore a scuotere i ragazzi di Fonseca: l’argentino costringe Sommer al miracolo con la mano di richiamo con un gran destro a giro da fuori. Al 59′ fuori Mancini (ammonito) e spazio al rientro dopo un mese di Diawara. Sei minuti dopo, la svolta della ripresa giallorossa: Kolarov disegna su punizione dalla fascia un gran cross e Fazio è veloce e potente nel gettarsi in scivolata per l’1-1. Perdonato velocemente l’autogol del primo tempo. Al 70′ strappo incredibile di Veretout in contropiede, Dzeko ricama su Kluivert che fallisce il gol dell’1-2 mandando alto. Al 77′ fuori uno sfinito Zaniolo per il ritorno dopo due mesi di Cengiz Under. Ultimo cambio per Fonseca a 10′ dal termine: Perotti rileva Pastore.

 

Marcus Thuram, match winner per il Borussia

ANCORA FUORI TEMPO MASSIMO – Col Basaksehir vincente in casa del Wolfsberger, il Borussia è ultimo nel girone e prova l’assalto disperato per la vittoria. La Roma contiene con qualche affanno, Santon e Kolarov chiudono bene sulle fasce e Under-Perotti-Kluivert provano a guadagnare tempo e metri in contropiede. Va più vicina la Roma a pungere di rimessa che il Borussia a vincere la gara, sino al 95′: Thuram raccoglie una sponda aerea di Plea e con un colpo di testa batte Pau López a tempo scaduto. Atroce beffa per la Roma, che ora sarà costretta agli straordinari per qualificarsi in un girone alla vigilia considerato abbordabile…

REDAZIONE