AMARCORD AS ROMA | Parma-Roma, la rimonta simbolo dello Scudetto 2001

AMARCORD AS ROMA | Parma-Roma, la rimonta simbolo dello Scudetto 2001

Era il 4 febbraio del 2001 quando la Roma di Fabio Capello affrontava l’ostica trasferta del Tardini, tana del Parma di Alberto Malesani.

La rete di Di Vaio al 36′ rischiava di complicare i piani giallorossi in chiusura di uno splendido girone d’andata, soprattutto perché Francesco Totti aveva sbagliato un rigore una manciata di minuti prima.

Fu Gabriel Omar Batistuta a cambiare risultato e storia nell’ultimo quarto d’ora. Prima un gran gol su lancio di Samuel, poi una puntuale finalizzazione su cross di Aldair.

La Roma ed i suoi tifosi capirono una volta di più quel giorno che lo Scudetto non doveva per forza rimanere solo un sogno impronunciabile…

Il destro al volo di Batistuta su cross di Aldair, per il definitivo 2-1

TABELLINO:
PARMA FC: Buffon, Benarrivo, Cannavaro, Thuram, Fuser, Lamouchi, Conceicao, Almeyda (dal 46′ Boghossian, dal 53′ Bolano), Amoroso (dal 61′ M’boma), Di Vaio. All. Malesani
AS ROMA: Antonioli, Cafù, Zago, Aldair, Samuel, Candela, Zanetti C., Tommasi (dal 52′ Emerson), Totti (dall’85’ Nakata), Delvecchio (dal 61′ Montella), Batistuta. All. Capello
ARBITRO: Stefano Farina
RETI: 36′ Di Vaio (P); nel s.t. al 29′ ed al 37′ Batistuta (R).
AMMONITI: Benarrivo, Lamouchi, Bolano (P); Batistuta (R).
ESPULSI: –
NOTE: Totti sbaglia un rigore al 28′ del p.t.; 28.000 spettatori