LA PARTITA | Una Roma stanca cade al Tardini

LA PARTITA | Una Roma stanca cade al Tardini

Seconda sconfitta in 4 giorni per la Roma di Paulo Fonseca. Dopo il 2-1 al Borussia Park, in Europa League, i giallorossi cedono 2-0 contro il Parma. Il tecnico portoghese conferma la squadra che è scesa in campo giovedì sera in Germania, eccezion fatta per il rientro di Spinazzola, schierato come terzino destro. La partita del numero 37, tuttavia, dura solamente 26 minuti a causa di un problema muscolare che lo costringe a uscire. Al suo posto ancora Davide Santon, ed ennesima bocciatura per Alessandro Florenzi, ormai assente da 6 gare.

La prima frazione scorre a ritmi bassi con poche occasioni da entrambe le parti. La migliore è per Kulusevski che dalla distanza impegna seriamente Pau Lopez. Nel secondo tempo la Roma cerca di prendere in mano il pallino del gioco, ma le offensive sono spesso confuse e di facile lettura. L’unica palla gol per la squadra di Fonseca arriva da un calcio di punizione dal limite di Kolarov che centra il palo, sulla ribattuta Pastore conclude a botta sicura ma Sepe con un gran riflesso devia in calcio d’angolo. Nel miglior momento dei giallorossi arriva il vantaggio del Parma con Sprocati, che gira in rete un cross dal fondo di Gagliolo. La Roma non riesce a reagire e nei minuti di recupero subisce il raddoppio di Cornelius in contropiede. S’interrompe a Parma la striscia di sei risultati utili in Campionato. La Roma, purtroppo, scende al quinto posto e, durante la pausa, dovrà ritrovare le forze. Fisiche e mentali. Oltre, si spera, agli infortunati.

 

REDAZIONE