NEWS AS ROMA | Marotta testimone nel “caso Petrachi”?

La Procura della FIGC prosegue l’esame del caso Petrachi. La Roma vorrebbe “schierare” in difesa del proprio D.S. l’ad Fienga, il segretario generale Longo, Martina – procuratore di Dzeko – e l’A.D. dell’Inter Marotta.

TEMPI E MODI – La linea difensiva della Roma vuole puntare proprio su Marotta per confutare definitivamente la tesi che vorrebbe Petrachi già operante come dirigente giallorosso seppur sotto contratto col Torino. La frase di Petrachi riferita ad un incontro “a maggio” è stata addotta dallo stesso ad un “lapsus”, ma se si dovesse accertare della veridicità dell’affermazione si tratterebbe di una violazione del regolamento dei direttori sportivi, con possibile ammenda/squalifica annesse.
I dirigenti del Torino sono stati già ascoltati in merito al viaggio ufficiale sostenuto il 4 giugno da Petrachi (Madrid) per incontrare Fonseca. La procura ha acquisito anche i contratti di Bucri e Greco, ceduti gratuitamente dalla Roma alla società granata proprio per consentire il via libera di Urbano Cairo al trasferimento del dirigente. Si attendono aggiornamenti nei prossimi giorni.

REDAZIONE