AMARCORD AS ROMA | 28 novembre 1990: cinquina al Bordeaux in Coppa e qualificazione in tasca

Era il 28 novembre del 1990 quando la Roma allenata da Ottavio Bianchi ipotecava la qualificazione ai Quarti di Finale di Coppa UEFA con un secco 5-0 al Bordeaux. Il cammino europeo di quell’annata sarebbe culminata nella Finale (andata e ritorno) persa con l’Inter di Trapattoni. 

Una delle gare simbolo rimane però quella con i “girondini”, asfaltati prima da una tripletta di Rudi Voeller, poi dalla doppietta di Manuel Gerolin. La solidità difensiva giallorossa di quell’edizione della Coppa UEFA aveva già mietuto vittime illustri nei turni precedenti: prima il Benfica ai trentaduesimi, poi il Valencia ai sedicesimi hanno sbattuto sul pragmatismo di Bianchi. La cinquina ai francesi nell’ottavo d’andata era stata il preludio dello 0-2 del ritorno, con il quale la Roma accedeva comodamente ai Quarti: lì sarebbe stato l’Anderlecht ad inchinarsi a sei reti tra andata e ritorno. Fa specie osservare nelle fila del Bordeaux Deschamps e Lizarazu, che di lì a pochi anni avrebbero scritto pagine indelebili della storia della nazionale transalpina.

TABELLINO:
AS ROMA – Zinetti, Tempestilli, Nela (75′ Piacentini), Comi, Berthold, Aldair, Salsano (80′ Conti), Gerolin, Di Mauro, Desideri, Voeller. All. Bianchi
GIRONDIS BORDEAUX – Bell, Senac, Lizarazu, Battiston (66′ Bade), Thouvenel, Plancque (46′ Fargeon), Ferreri, Durant, Deschamps, Vervoort, Kieft. All. Gili.
ARBITRO: John Blakenstein
RETI: nel p.t. al 10′ e al 45′ Voeller (R); nel s.t. al 5′ Voeller, 16′, 29′ Gerolin (R).
NOTE: 48.699 spettatori

REDAZIONE