LA PARTITA | Doppio Belotti manda ko la Roma di Fonseca: la prima dell’anno è ancora una volta indigesta

LA PARTITA | Doppio Belotti manda ko la Roma di Fonseca: la prima dell’anno è ancora una volta indigesta

Allo Stadio Olimpico è tutto pronto per il primo posticipo di Serie A del 2020, valido per il diciottesimo turno di campionato: Roma-Torino. I ragazzi di Fonseca cercano la quinta vittoria consecutiva in casa (manca dal 2017, gestione Di Francesco, ndr), il Torino dal canto suo vuole proseguire la striscia di risultati utili consecutivi in trasferta, giunta a tre incontri (due vittorie e un pareggio).


Lo Stadio Olimpico a circa un’ora dal calcio d’inizio di Roma-Torino

LA ROMA CREA, BELOTTI (ALLA FINE) LA CASTIGA – La Roma parte forte e crea subito tre occasioni nei primi 7′: Sirigu dice due volte di no a Zaniolo, poi Dzeko scivola al momento del tiro. L’occasione migliore dell’avvio di gara ce l’ha però il Torino: fuga in verticale di Belotti che calcia col destro, ma Pau Lopez con un miracolo devia sul palo. Sugli sviluppi dell’azione successiva i granata hanno ancora una buona chance ma l’estremo difensore spagnolo è ancora reattivo. La Roma riprende possesso della partita e crea una buona occasione con Kolarov al 13′, ma il mancino da fuori del serbo esce a lato. 100 secondi dopo Kolarov va vicino alla replica dello 0-2 di Firenze su punizione, ma Sirigu è ancora bravo ad alzare in corner. La gara è equilibrata, il Torino bada a non prenderle e la Roma non è quasi mai precisa nell’ultimo passaggio. I giallorossi hanno un’altra chance alla mezz’ora con Pellegrini (innescato da Perotti) ma Sirigu è un muro col quale stasera non si può discutere. Con qualche cartellino giallo che Di Bello fa volare un po’ a caso (Izzo e Verdi per il Torino, Diawara e Veretout per la Roma), si giunge al recupero del primo tempo: Belotti si libera in area di rigore e lascia partire una bomba mancina che si infila sotto la traversa. Mazzarri va all’intervallo in vantaggio per 0-1.


Andrea Belotti, autore del gol dello 0-1 all’Olimpico

ROMA PUNITA OLTRE I PROPRI DEMERITI – La Roma prova a farsi subito sentire in zona-gol ma rischia lo 0-2: Belotti calcia in maniera sporca, incontra una deviazione che genera un pallonetto e Pau Lopez è ancora una volta miracoloso a deviare sulla traversa. I giallorossi schiumano rabbia per qualche decisione di Di Bello davvero rivedibile, mancando di lucidità sia nelle giocate offensive che nelle chiusure difensive. Sirigu è decisivo in almeno tre occasioni nel corso di tutta la ripresa (su Pellegrini e Perotti soprattutto, ndr) , con i suoi difensori che più di una volta si frappongono alla grande alle conclusioni da fuori della Roma. Belotti fa anche il difensore e le due linee del Torino fanno sì che le occasioni da gol per la Roma siano poco “nitide”. Col passare dei minuti la Roma perde smalto nelle giocate offensive seppur Fonseca inserisca dalla panchina nell’ordine Mkhitaryan per Veretout (67′) e  Kalinic per Perotti (73′). Il Torino ha una fiammata a 5′ dal termine e ancora una volta raccoglie più di quanto seminato: Smalling rimpalla una conclusione del “Gallo” e rialzandosi sposta nettamente il pallone col braccio. Dopo la chiamata del VAR e la rivisitazione per constatare fuorigioco o meno del ‘9‘ del Toro, Di Bello assegna il penalty: Belotti fa 0-2 e fa scorrere i titoli di coda sul match con anticipo. Il Torino trova il quarto risultato utile consecutivo in trasferta; seconda sconfitta casalinga per la Roma di Fonseca (dopo Roma-Atalanta): i giallorossi non perdevano in Serie A coi granata da 13 anni.

REDAZIONE