NEWS AS ROMA | Fonseca: “Con la Juventus sarà dura ma è una partita come le altre. Abbiamo visto gli errori fatti contro il Torino e stiamo lavorando”

L’allenatore della Roma Paulo Fonseca era presente oggi a Firenze per l’evento “Pitti uomo”. Il tecnico ha rilasciato alcune dichiarazioni ai cronisti presenti, queste le sue parole

Quanto è importante l’immagine dentro e fuori dal campo?
“E’ molto importante. Mi piacciono gli abiti, mi piacciono i vestiti. Penso che sia una parte importante della nostra vita”.

I ragazzi sono vanitosi? Chi lo è più di tutti?
“Sì sì, molto. Non so chi sia il più vanitoso (ride n.d.r.)”.

Affronterete nel prossimo turno la Juventus: incontrate i bianconeri nel loro miglior momento di forma?
“La Juve è una grandissima squadra, sta bene, ha vinto l’ultima partita facendo bene. Mi aspetta una partita difficile”.

Cosa vi ha insegnato la sconfitta con il Toro?
“E’ importante quando si perde capire cosa è successo. Noi abbiamo visto i nostri errori e stiamo lavorando”.

Come la immagina la sua prima sfida da allenatore contro la Juve?
“Come una partita normale. Giocheremo contro la Juve, una grande squadra con giocatori importanti e con un grande allenatore”.

In portoghese cosa dirà a Cristiano Ronaldo?
“Vediamo, spero che Cristiano possa essere arrabbiato dopo la partita”.

Cosa c’è nella testa dei giocatori questi giorni dopo la sconfitta con il Torino?
“E’ importante capire cosa è successo nella partita. Dobbiamo capire che non abbiamo fatto una brutta partita, abbiamo fatto bene molte cose ma abbiamo fatto anche errori. Stiamo lavorando per migliorare”.

Lei ha pareggiato contro l’Inter: crede che la Juve sia la squadra più forte del campionato?
“Sono due squadre molto forti. Non posso dire chi sia la più forte, ma mi piacciono questo tipo di partite. E’ motivante e penso che tutti aspettiamo di giocare queste partite”.

Quanto perde il calcio con l’addio di Daniele De Rossi?
“Non posso parlare molto di lui perché non lo conosco. Conosco il giocatore ed è stato un grandissimo. Ha terminato adesso, un giocatore grandissimo che ha fatto una grande carriera”.

Le piacerebbe un giorno lavorare con lui, con una personalità del genere?
“Mi piace parlare con tutti”.

Si aspetta un rinforzo in attacco?
“Non voglio parlare di mercato adesso. Siamo attenti, ma non posso dire altri”.

Zaniolo lo recuperate?
“Sì, penso che Zaniolo sarà nelle condizioni di giocare”.

REDAZIONE