CALCIOMERCATO AS ROMA | No alla Cina per Fazio e Juan Jesus, Petrachi interrompe le trattative

CALCIOMERCATO AS ROMA | No alla Cina per Fazio e Juan Jesus, Petrachi interrompe le trattative

Sembrava profilarsi un futuro in Estremo Oriente per almeno uno tra Federico Fazio e Juan Jesus. I due difensori centrali della Roma, per i quali Petrachi sta lavorando alla ricerca di una sistemazione già da gennaio per favorire qualche ingresso in rosa, non andranno a giocare in Cina.

UNO ESCE, UNO ENTRA – Il “diktat” della Roma per quanto riguarda questo calciomercato di gennaio è chiaro: prima si vende, poi si compra. Il riassetto societario ha bisogno di poggiare su solide basi di bilancio, perciò è secco il “no” a rischi da prendersi in acquisti fantasiosi. Sembrava essere giunto il momento di salutare uno tra Fazio e Juan Jesus, dato che una squadra asiatica (non precisata, ndr) avrebbe effettuato un sondaggio per entrambi.

TRATTATIVA SVANTAGGIOSA – Lo stop di Petrachi alle consultazioni con la Cina deriva dal fatto che l’offerta è stata valutata come altamente insoddisfacente. Il club asiatico era disposto a pagare solamente gli stipendi dei calciatori, senza volersi far carico degli oneri riferiti ai rispettivi cartellini. Pur felici di poter ammorbidire il monte ingaggi, i giallorossi hanno bisogno di liquidità istantanea per tentare qualche colpo di rafforzamento. Fazio dovrebbe così restare alla Roma almeno fino a giugno. Diverso il discorso per Juan Jesus, richiesto da altri club di A (Cagliari e Fiorentina su tutti, ndr): lo scoglio sembra essere rappresentato dall’ingaggio (2,2 milioni) più che dal cartellino (5 milioni). La Viola opterebbe per il prestito nei confronti del brasiliano, soprattutto se non dovesse sbloccarsi la pista che porta a Bonifazi (Torino).

REDAZIONE