TOP & FLOP + PAGELLE | Zaniolo, che peccato. Diawara sempre costante, Veretout, ma che cosa fai?!

TOP & FLOP + PAGELLE | Zaniolo, che peccato. Diawara sempre costante, Veretout, ma che cosa fai?!

Pau Lopez 6 – Incolpevole nei due gol, ha solo la “mezza colpa” di dare il pallone che Veretout si fa rubare malamente da Dybala. Difficile trovare altre pecche: quando deve, chiude bene in uscita. SE FATE COSÌ IO NON POSSO PARARE

Florenzi 6 – Passi avanti rispetto alla partita col Torino e dal suo lato nel momento del “furore” nel secondo tempo si gioca spesso bene le sue carte negli scambi con Under. Uno degli ultimi ad arrendersi, più “in fiducia” rispetto alle ultime uscite. CORAGGIOSO

Smalling 5,5 – Marca così e così su Demiral e in generale non domina come fatto nell’arco del 2019. La Juve non attacca troppo forte, ma 4 gol subìti in casa nelle prime due del 2020 sono un po’ troppi. RITROVATI PRESTO, CHRIS! 

Mancini 6 – Quando entra Higuain fa vedere perché è uno dei centrali più promettenti del futuro in tutta Europa. Ancora una volta osa poco in impostazione, rimanendo un po’ “accademico” in alcuni frangenti. FUTURO ASSICURATO

Kolarov 5 – Crossa in continuazione ma troppo poco spesso pesca la traiettoria giusta. Avrebbe sulla testa la palla del 2-2 ma non angola. Per il resto dal suo lato ogni tanto “va oltre” il dovuto lasciando praterie, anche se la situazione di doppio svantaggio probabilmente lo richiedeva. POTEVI PAREGGIARLA TU

TOP | Diawara 6,5 – Dato che il compagno di merende si addormenta, lui deve essere sveglio il doppio. Uno dei più positivi di tutta la Roma, anche se difetta (e di molto) in fase conclusiva. Ha spinto il cuore oltre l’ostacolo nel secondo tempo, anche se non è bastato. AMADOU, NON CAMBIARE PIÙ

FLOP | Veretout 4,5 – Perdere quel pallone è errore tremendo contro la Rappresentativa dei Cacciatori del Triestino, figurarsi contro i pluri-campioni d’Italia della Juventus. Male anche nel resto della gara, dove prova a farsi perdonare non trovando però conforto nelle sue giocate, insolitamente appannate e imprecise. QUOQUE TU, JORDAN (dal 66′ Cristante 6,5 – ha la giusta voglia di spaccare il mondo dato che non gioca da più di tre mesi. Per poco non azzecca l’assist della vita (Dzeko cicca malamente) ed è presenza costantemente “cattiva” nella metà campo della Juve. BRYAN FURY)

Pellegrini 5,5 – La media tra il 4,5 del primo tempo e il 6,5 del secondo. Primo tempo stile Roma-Torino, con poco costrutto e tante incomprensioni. Quando lui cambia marcia, la Roma intera cambia spartito. Svaria quando deve e appoggia l’azione: peccato che lo faccia a intermittenza. METÀ BENE E METÀ MALE

Zaniolo 6,5 – La notizia dell’infortunio al crociato è una di quelle che ti taglia le gambe e ti fa sbattere la testa contro il muro. La cavalcata prima della caduta, lunga 60 metri e con 5 bianconeri a terra a chiedersi cosa si fosse abbattuto su di loro, è roba da fenomeni. TORNA PRESTO, NICOLÒ (dal 32′ Under 6 – Per una volta entra come deve a partita in corso. Oltre il merito di prendersi il rigore ci sono delle sgroppate incoraggianti e una classe che finora si vede in maniera continua. SPRAZZI DI TURCO FRACICO)

Perotti 6 – Non solo il merito di non sbagliare mai i rigori, ma anche quella di fare spesso la cosa giusta sull’out di competenza. Cuadrado non sale mai, merito anche del fatto che il “pericolo” del Monito è sempre attivo e stabile. Esce nel secondo tempo stremato dalla fatica per far posto a Kalinic per l’assalto finale. SU RIGORE TI AFFIDEREI LA MIA VITA (dall’82’ Kalinic S.V. – Otto minuti sono pochi per prendersi il voto).

Dzeko 5 – Ancora una volta colpevole assente in una partita dove invece la sua presenza sarebbe servita eccome. Sgomita ma fa poco nei momenti chiave. Dzeko troppo simile all’anno scorso e troppo diverso da quello di fine 2019. AMORFO

Fonseca 6 – La sua Roma sbaglia molto individualmente, ma collettivamente dà l’idea di aver superato il trauma della prima caduta col Torino. Il 6 è d’incoraggiamento verso quello che pian piano dovrà ricostruire a partire dalla prossima gara, vale a dire da quando la Roma dovrà ricominciare a marciare come fatto a fine 2019. RIPRENDI LA SITUAZIONE SUBITO!

REDAZIONE