NEWS AS ROMA | La lunga strada verso casa: riecco Matteo Politano, la seconda vita giallorossa di un romano romanista

NEWS AS ROMA | La lunga strada verso casa: riecco Matteo Politano, la seconda vita giallorossa di un romano romanista

Dal 5 maggio 2012 Matteo Politano non era più stato un giocatore della Roma. Semifinale del campionato Primavera persa con la Lazio (3-1) e lui sostituito sul 2-1 per i biancocelesti a 7′ dal termine. Di lì un gran viaggio per tutta Italia, con i capitoli più famosi (Sassuolo e Inter in Serie A, ndr) che gli hanno fatto riguadagnare “la strada di casa”. Qui sotto troverete una serie di testimonianze fornite dai suoi ex-compagni di squadra in quella Primavera giallorossa…

PAROLA AI COMPAGNI – Il portiere di quella squadra Primavera allenata da Alberto De Rossi era Mirko Pigliacelli, queste le sue parole a margine dell’approdo da Milano di Matteo: “Ha le qualità per fare la differenza. È romano e romanista, anche se arriva dall’Inter per lui la Roma è il massimo per quanto riguarda l’essere calciatore”. Accanto a Politano in attacco giocava Piscitella, che parla di sogno realizzato: “Giocare con Totti e De Rossi all’Olimpico per me è stata la più grande emozione della carriera. Conoscendolo, so che anche per lui sarà una grande emozione entrare in campo con quella maglia indosso. Col gioco offensivo di Fonseca lui si adatterà in pochissimo tempo. È un giocatore straordinario nel farsi trovare pronto quando serve”. D’accordo anche Gianmarco Falasca, altro elemento della Primavera di quegli anni: “E’ sicuramente molto emozionato, ma vivrà questo momento anche come una rivincita. Si era scelto di non puntare su di lui, ora tornerà da giocatore importante. Coi terzini di Fonseca che si sovrappongono lui potrà andare spesso in uno-contro-uno, dove ha pochi eguali nel ruolo”. Grande emozione quindi. E pensare che tra meno di due settimane c’è il derby…

REDAZIONE