CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Ghirelli (Presidente Lega Pro): “Serve calma prima di parlare di ripresa, non siamo più importanti di nessuno”

CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Ghirelli (Presidente Lega Pro): “Serve calma prima di parlare di ripresa, non siamo più importanti di nessuno”

Il Podcast dell’intervento di Francesco Ghirelli, Presidente della Lega Pro, (14-04-2020) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma 1927 – La Storia Continua

“La mia speranza, e quella di tutti i club di Lega Pro, è di tornare in campo il prima possibile, semplicemente perché significherebbe aver superato l’emergenza ed esser ripartiti come Paese. Dobbiamo essere vicini alle persone preoccupate per la propria condizione, per i cari o per il loro lavoro. Rispetto ad un Paese fermo e sofferente perché dovremmo riprendere prima degli altri lavoratori? Facciamo parte di questa società ed è giusto comportarsi come gli altri.

Con il primo decreto “Cura Italia” per la prima volta il calcio è stato equiparato agli altri lavori perciò possiamo sfruttare strumenti come la cassa integrazione o i contratti di apprendistato. Le società di Serie C vivono grazie ai sostentamenti diretti dei proprietari, al termine della crisi le loro risorse saranno indirizzate nelle aziende di riferimento perciò il futuro di molte società sarà in bilico. Servono strumenti adatti come gli ammortizzatori sociali.

Domani si riunirà la commissione scientifica e medica della FIGC ma rispetto ai club di prima fascia in Lega Pro sussistono alcuni problemi come i centri sportivi, la struttura medica necessaria ad una eventuale ripresa e i costi della stessa. Rappresentiamo squadre delle province più colpite, in più senza vaccino non ci sarà mai una protezione sociale sufficiente. Serve calma, studiare l’evoluzione e aspettare le autorità sanitarie, poi verificare se le soluzioni indicate siano applicabili alla Serie C. Dobbiamo aiutare questo Paese e dobbiamo farlo ragionando come le persone comuni, non siamo più importanti di nessuno. Sono consapevole del potere mediatico del calcio ma devo seguire le valutazioni delle autorità scientifiche e del Governo”.

ASCOLTA L’INTERVENTO INTEGRALE!