CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Faggiano (DS Parma Calcio): “L’accostamento alla Roma fa piacere ma non sono mai stato contattato da nessuno. Da ragazzo tifavo per i giallorossi”

CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Faggiano (DS Parma Calcio): “L’accostamento alla Roma fa piacere ma non sono mai stato contattato da nessuno. Da ragazzo tifavo per i giallorossi”

Il Podcast dell’intervento di Daniele Faggiano, Direttore Sportivo del Parma Calcio, (20-04-2020) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma 1927 – La Storia Continua

Qual è la linea del Parma Calcio sulla possibile ripresa?
“La mia opinione è che io faccio questo lavoro, così come i calciatori e tutti coloro che vivono nel calcio e prima torniamo a lavorare meglio è, ma la risposta più giusta è che in questo momento sia preminente la salute dei cittadini e di tutti noi. Qui non è semplice vivere, visto che ogni cinque minuti si sentono le sirene delle ambulanze e si vedono carri funebri che sfilano per la città”

Cosa può dare la ripresa del calcio?
“Certamente giocare a porte chiuse non è bello, in questo momento non è ‘lo spettacolo deve continuare’, ma in qualche modo ‘lo spettacolo può servire’, forse anche ai tifosi per distrarsi e vedere le partite della propria squadra seppur da casa, ma ripeto ciò che conta di più oggi è sconfiggere il virus. Chiarisco anche che l’azienda calcio è come un’altra azienda, capisco il dibattito pubblico che c’è anche sul tema di riprendere, non ripartire vuol dire sottrarre decine di milioni allo Stato”

Cosa pensa del protocollo sanitario? Il Parma può applicarlo?
“Non sarà facile applicarlo, ma se si riprenderà andrà fatto con rigore. Sottolineo un aspetto fondamentale: i tamponi devono esserci per noi ma per tutti. Non sarebbe giusto sottrarre i tamponi a chi ne ha realmente bisogno, perchè malato o nella condizione di dover scoprire se ha contratto il virus. Abbiamo una foresteria qui al centro sportivo, ma cercheremo di capire se le stanze basteranno per tutti i tesserati o dovremo eventualmente spostarci in un’altra struttura”

Sulla possibilità di portare i cambi da 3 a 5 cosa pensa?
“Sì è una proposta interessante, dovremmo certamente aggregare giocatori della Primavera e valutare la situazione degli infortuni”

Giovinco al Parma?
“È fantacalcio, al momento si discute per trovare una soluzione per tornare a giocare poi vedremo”

È mai stato contattato dalla Roma?
“No smentisco, anche per rispetto dei miei colleghi, non sono mai stato contattato da nessuno. Mi fa piacere esser stato accostato alla Roma, sono leccese, ma da adolescente posso rivelare che tifavo per la Roma, al contrario dei miei coetanei che tifavano tutti per Juve, Inter e Milan”

L’attività di mercato in tempi di coronavirus?
“È intensa, i contatti ci sono sia con i procuratori, sia con gli scout. Il problema è capire quanto si potrà investire e soprattutto quando realmente si potrà fare mercato in vista della prossima stagione”

ASCOLTA L’INTERVENTO INTEGRALE!