CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Bruno Vespa: “La necessità di riaprire è chiara a tutti, sarà fondamentale il comportamento degli italiani. A crisi terminata verranno fatte valutazioni importanti sul Governo”

CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Bruno Vespa: “La necessità di riaprire è chiara a tutti, sarà fondamentale il comportamento degli italiani. A crisi terminata verranno fatte valutazioni importanti sul Governo”

Il Podcast dell’intervento di Bruno Vespa (02-05-2020) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma 1927 – La Storia Continua

“Sono certamente un privilegiato perché vivo in una casa grande e abito in centro, devo dire che fa impressione vedere Roma deserta. Prima uscivo un po’ di più, ora meno perché mi sento quasi a disagio. Resto a casa, fortunatamente il lavoro non manca, sto iniziando a raccogliere il materiale per il mio prossimo libro anche se non so ancora che strada prenderà.

La necessità di riaprire è chiara ed evidente a tutti, sarà fondamentale il comportamento degli italiani: il loro senso di responsabilità e la cautela; le scorrettezze non aiutano nessuno. Se la prima settimana andrà bene ci potrebbero essere riaperture importanti già a partire dal 18 maggio. Sinceramente me lo auguro, ci sono settori fortemente in crisi. Per quanto mi riguarda faccio l’esempio di quello alimentare, i ristoranti chiusi creano un danno a tantissime aziende. I soldi al momento sono stati promessi ma ancora non sono arrivati, cinquemila euro sono una somma insufficiente.

Abbiamo un Governo molto sensibile alle opinioni dei medici e sappiamo bene che se dipendesse da loro non si aprirebbe mai, è una scelta complessa che spetta alla politica. Non è il mio ruolo quello di dare voti al Presidente del Consiglio, ha avuto un consenso importante ma credo che sappia benissimo che poi verrà valutata la capacità di risposta all’emergenza economica. Nel Governo attuale, prima dell’epidemia, c’era una chiara divergenza di vedute, in questo periodo non ha senso una crisi politica ma quando le cose si stabilizzeranno verranno fatte valutazioni importanti. Ad oggi è impossibile fare una previsione. L’OMS non ha fornito sempre prove brillantissime, spesso le loro indicazioni si sono rivelate in contrasto con quelle fornite dai medici italiani, come sulla necessità o meno di indossare le mascherine quando si cammina all’aria aperta.

La rivalità con mio figlio tra Juventus e Roma? Ho sempre ammirato i romanisti perché vivono una sofferenza perpetua, sicuramente andranno in paradiso perché hanno sofferto troppo sulla Terra”.

ASCOLTA L’INTERVENTO INTEGRALE!