CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Prof. Pregliasco (Virologo – Università di Milano): “La casistica è meno grave di un mese fa, studi sostengono che la carica virale attuale sia più bassa”

CENTRO SUONO SPORT 101.5 | Prof. Pregliasco (Virologo – Università di Milano): “La casistica è meno grave di un mese fa, studi sostengono che la carica virale attuale sia più bassa”

Il Podcast dell’intervento del Prof. Fabrizio Pregliasco, Virologo dell’Università di Milano e Direttore sanitario IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano, (01-06-2020) ai microfoni di Centro Suono Sport all’interno del programma 1927 – La Storia Continua

Ci può chiarire l’affermazione di Zangrillo sul virus?
“Sono state parole forti, forse è andato un po’ oltre. Stiamo però assistendo ad una cosa bella: la casistica attuale è meno grave rispetto ad un mese fa, è un’oggettiva evidenza. Parlare di sparizione critica è esagerato, credo che lui voglia intendere che nei nuovi pazienti sono stati rilevati sintomi meno gravi”

La carica virale rispetto a qualche mese fa è di gran lunga inferiore?
“Ci sono degli studi in corso, che sostengono come nel caso dell’articolo di Clementi, che la carica virale sia più bassa rispetto al recente passato”

C’è il rischio di abbassare la guardia?
“Siamo di fronte ad una sorpresa positiva, ci deve rasserenare, ma deve essere una vigile serenità, non si può abbassare la guardia. Siamo nella coda finale di questa ondata, non dobbiamo farci fregare nuovamente dal virus”

La riapertura delle Regioni? Siamo nelle condizioni di concedere questa libertà di circolazione?
“Ad oggi nonostante le prime aperture, non si sono registrati disastri, stiamo contenendo bene gli attuali numeri. Ogni giorno si va verso un miglioramento, credo che sia giusto adesso riaprire le Regioni. È fondamentale la responsabile dei singoli, abbiamo imparato le regole sul distanziamento, le regole di sicurezza, le regole igieniche primarie”

Ci sarà una seconda ondata?
“Le istituzioni devono ipotizzare tutti gli scenari, anche quello peggiore di una nuova ondata e attrezzarci per contenerla. Ma non abbiamo certezza che questo avvenga”

Le riaperture delle frontiere la preoccupano?
“È un tema caldo, a cui i governi devono lavorare e farsi trovare pronti, con protocolli di sicurezza chiari. Guardare a ciò che è avvenuto in Cina è fondamentale”

ASCOLTA L’INTERVENTO COMPLETO!